Le 3 città più economiche e belle d’Europa dove andare quest’inverno

Dove andare per un city break nell’inverno 2022: le città più belle ed economiche d’Europa

città low cost inverno europa
Città economiche inverno in Europa dove andare. Praga è bellissima e costa poco

Due giorni, al massimo tre, il tempo di weekend per vedere una nuova città o per tornare a visitarla. Si chiama city break ed è uno di quei viaggi brevi, quelle pause essenziali da fare nel corso dell’anno. Già perché anche in inverno si può andare in vacanza per qualche giorno a visitare una città. Alcune sono straordinarie e ancora più belle proprio nei mesi freddi. Ma quali sono le città più economiche e belle d’Europa dove andare per un city break nell’inverno 2022? Ecco le 3 più belle da vedere.

Leggi anche -> Dove andare in inverno in Italia: le città più belle da vedere <<

Le 3 città più belle ed economiche dove andare quest’inverno

Cercate una fuga d’inverno? Potete andare in una delle capitali Europee più belle ed economiche per l’inverno 2022. Un city break in una di queste città non vi costerà molto, non dovrete ingegnarvi con i trasporti – volo diretto e low cost – e godrete di un’atmosfera incantevole.

Se è vero che ogni città è bellissima in ogni stagione, andare in una di queste città in pieno inverno vi darà una ventata di piacevole ottimismo e serenità. E non vi farà spendere tanto. Ecco dunque le città più belle ed economiche da vedere nell’inverno 2022.

  • Lisbona
  • Praga
  • Budapest

Lisbona, la più economica delle capitali

città economiche inverno 2022
Lisbona e il suo mitico tram 28. Bellissima ed economica soprattutto d’inverno

Se c’è una città con un’atmosfera struggente e suggestiva quella è Lisbona. Ma non solo è una città fascinosa, è sempre più una capitale creativa e di tendenza, tanto che è soprannominata la nuova Barcellona. Prendere uno dei tram che l’attraversano – obbligatorio un giro sul numero 28 che vi porta per i vicoli dell’Alfama – godere dei panorami dai Miradouro, assaggiare i pastel de nata, girare per i caffé di Pessoa e guardare il mare. Poi lasciarsi conquistare dal Fado e da quello spirito d’avanguardia che anima Lisbona. E la buona notizia è che nonostante stia diventanto una destinazione top i prezzi rimangono ancora molto bassi.

Praga, dopo il Natale diventa low cost

città economiche inverno
Città più belle ed economiche per l’inverno 2022

Praga durante il Natale è, diciamolo, sublime. Ma purtroppo lo sono anche i prezzi che nel periodo delle feste salgono vertiginosamente. Ma basta attendere oltre la metà di gennaio per vedere il costo degli hotel crollare. Per il resto l’atmosfera rimane bellissima. La bellezza e il romanticismo di Praga in inverno difficilmente li troverete altrove.
La neve cade spesso in questo periodo dell’anno rendendo ancora più bella la città. Non faticherete a trovare sistemazioni buone e a ottimi prezzi.

Budapest, economica e bellissima

In ogni lista sulle città più belle ed economiche d’Europa Budapest c’è sempre. E non potrebbe essere altrimenti anche per l’inverno 2022. Budapest ha davvero tutto quello che si possa chiedere ad una città, anzi di più perché difficilmente altrove trovereste delle terme spettacolari dove rilassarvi. E poi il Castello, palazzi spettacolari, il Danubio con la sua maestosità. Unico deterrente può essere il freddo. Ma se vi coprite bene, mangiate del gulash e bevete un po’ di forralt bor, ossia vino caldo, non ve ne accorgerete più di tanto.

città low cost inverno
Il palazzo del Parlamento di Budapest, città bellissima ed economica

Trovare un volo a basso prezzo non dovrebbe essere troppo complicato e queste città bellissime con i loro prezzi bassi vi faranno spendere davvero poco. L’inverno è una stagione davvero suggestiva per partire.

 

 

Previous articleLa location da sogno di montagna tanto amata dai vip
Next articleIn Italia esiste un borgo pieno di murales: dove si trova
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.