Stiamo per perdere il gigante fragile: l’appello del WWF per il gorilla

Possiamo fare tutti la nostra parte per salvare i gorilla. Una specie perennemente a rischio per bracconaggio, deforestazione e ora anche per colpa del Covid-19.

Adotta una gorilla
WWF, salviamo le specie a rischio – AdobeStock

Se siete amanti degli animali, molto probabilmente vi sentirete male all’idea che nel mondo si possano consumare barbarie folli come quella di vendere e mangiare carne di gorilla. Tutto vero, ma non solo: ogni anno in Africa circa 4 milioni di ettari di foresta vengono distrutti, cancellando gran parte dell’habitat tipico proprio del gorilla. E a questo si aggiungono i conflitti a fuoco civili e militari. Una situazione estremamente difficile da gestire e che mette a serio rischio la sopravvivenza del Gorilla da Montagna. Come se non bastasse, a minacciare la sopravvivenza di questo animale così importante, ci si mette di mezzo anche il Coronavirus.

Il Covid-19 mette a rischio anche la sopravvivenza dei gorilla

La pandemia da Covid19 ha comportato una serie di danni giganteschi in tutto il mondo anche in settori particolari come il turismo. Per via dell’impossibilità di viaggiare, il flusso turistico verso il Virunga è stato interrotto e le attività illegali hanno proliferato e i bracconieri hanno preso il sopravvento. Inoltre, se il Covid-19 passasse dall’uomo al gorilla i danni sarebbero devastanti. Esattamente come era successo con l’epidemia di ebola che aveva rischiato di sterminare gran parte della popolazione di gorilla delle riserve africane.

Cosa possiamo fare noi?

Come riporta il WWF è quindi fondamentale fare la nostra parte nella lotta per aiutare i gorilla a non estinguersi. Da anni infatti il Governo, le autorità locali e il WWF stanno collaborando con la riserva di Dzanga Sangha per preservare le foreste dove gorilla, eleganti e altri animali vivono e coesistono pacificamente.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da WWF Italia (@wwfitalia)

 

In questo contesto arriva la campagna “A Natale mettici il cuore” del WWF per sollecitare tutti a raccogliere quanti più fondi possibile da destinare all’area di Dzanga Shanga adottando, in maniera digitale, una specie in pericolo aiutando così gli animali in via di estinzione e le aree in cui vivono.