Il paese più bello dove andare a Natale per vivere una fiaba

Dove vivere la magia del Natale: il posto più bello è suggestivo è Rothenburg ob der tauber

rothenburg paese natale
Rothenburg il paese più bello del Natale è uno dei borghi più belli della Germania

C’è un posto dove la magia del Natale è unica ed emozionante. Un luogo che sembra davvero uscito da un libro delle fiabe con le sue case colorate, i suoi vicoletti e negozi. Talmente bello da sembrare finto. Invece questo posto esiste davvero ed è il paese più bello dove andare a Natale. Si tratta di Rothenburg Ob Der Tauber un piccolo borgo nella Baviera definita la città del Natale.

Leggi anche -> Il paese di Babbo Natale in Lapponia: come arrivare <<

La città del Natale: Rothenburg ob der Tauber

Le luci colorate e gli addobbi natalizi va detto che rendono più bello e suggestivo qualsiasi paese, ma a Rothenburg ob der Tauber non è solo questione di lucine e bancarelle strabordanti di doni. L’atmosfera natalizia la si respira infatti perfino dapprima che Natale arrivi. Tanto che se vi manca il Natale questo è il posto per viverlo tutto l’anno.

Rothenburg
Le luci di Natale in piazza al Rothenburg

Questo borgo medioevale con le sue case a traliccio colorate, le stradine acciottolate, immerso in un paesaggio straordinario è uno dei più belli in assoluto della Germania. Poi quando inizia il periodo dell’avvento diventa ancora più spettacolare tanto da essere definito ‘città del Natale’.

Da fine novembre le stradine di Rothenburg vengono addobbate e aprono i Christkindlmarkt ovvero i mercatini di Natale. Le prime attestazioni delle ferie natalizie a Rothenburg risalgono alla prima metà del 1500 in una tradizione che quindi si rinnova da oltre 500 anni.

Il mercatino di Natale è quello di Reiterlesmarkt dove trovare prelibatezze locali e oggetti di artigianato. Ma è tutta la città un brulicare di negozietti che vendono giocattoli, abbigliamento, oggetti di ogni tipo e decorazioni.

A rendere speciale il Natale e a Rothenburg è anche il fatto di essere un paesino raccolto, fatto di vicoli che si inerpicano e si aprono su stupende piazzette dove incontrare magari un coro che intona canti natalizi.

Rothenburg Ob der Tauber: il borgo più bello della Germania

rothenburg
Un luogo da fiaba: Rothenburg ob der Tauber

Visitare questo borgo è come fare un viaggio nel passato. L’architettura medioevale è infatti perfettamente intatta. Le mura che risalgono al 1300 racchiudono tutto il centro storico si possono percorrere a piedi lungo quello che era il cammino di guardia. Vi si incontrano numerose torri e porte che rende imponente l’ingresso nel paese.

Ci sono poi le graziose case a graticcio colorate, le tante torri che si trovano nella città risalenti al 1400, la splendida chiesa gotica di San Giacomo datata fra XIV e XV secolo. Girando per Rothenburg fermatevi a Plonlein dove c’è l’incrocio delle strade più caratteristiche; poi a Marktplatz, la piazza principale dove si svolge il mercatino di Natale, e dove si trova il Rathaus, il municipio della città. Accanto al Municipio c’è sull’antica taverna un orologio con figure; nella piazza la Fontana di San Giorgio risalente al 1600.

Rothenburg si trova lungo la Romantische Strasse ovvero quell’itinerario turistico che si snoda per 350 km da Fussen sulle Alpi bavaresi a Wurzburg attraversando gli spettacolari Castelli bavaresi. Inoltre Rothenburg è finito in diversi film ed anche nel videogioco The Secret of Monkey Island.

La fontana della piazza del mercato addobbata per Natale

Che voi cerchiate il Natale fuori stagione o state pensando a dove vivere appieno l’atmosfera natalizia, che vogliate visitare uno dei borghi più belli della Germania e sentirvi dentro una fiaba dovete andare a Rothenburg ob der Tauber il paese di Natale più bello del mondo.

Previous articleAvete visto Alida di Masterchef ? Ecco il ristorante aperto con il fidanzato
Next articleVoli gratis per bambini con Volotea: tutte le informazioni
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.