Alluvione killer colpisce un ospedale e dopo poche ore un terremoto: dramma in Messico

Alluvione e terremoto di magnitudo 7.5 a poche ore di distanza. Il Messico è sotto shock: ecco cosa è successo e la conta delle vittime.

Terremoto in Messico
Messico, dopo l’alluvione il terremoto con magnitudo 7.5

Quando di parla di effetti drammatici del cambiamento climatico dovremmo pensare non solo agli incendi che hanno devastato l’Italia questa estate, ma anche a quanto sta accadendo in Messico. Una giornata drammatica si è infatti appena conclusa con una fortissima alluvione ha colpito diverse città e zone del Paese e poi il terremoto con una scossa di magnitudo 7. A fare i conti con questa tragedia, oltre a tantissime persone comuni, anche svariati pazienti di un ospedale a Hidalgo.

Inondazione di un ospedale per le forte piogge in Messico: morte 16 persone

Prima del terremoto la popolazione messicana dello Stato di Hidalgo hanno dovuto affrontare una violentissima alluvione. Temporali, piogge insistenti, fiumi che esondavano… una situazione orribile che ha portato all’allagamento anche di un ospedale. Il fiume Tula, infatti, è esondato e ha travolto la struttura sanitaria portando alla morte ben 16 pazienti.

Zoé Robledo, direttore generale dell’assistenza sanitaria messicana (IMSS), ha confermato l’accaduto spiegando che la corrente è saltata e quindi per molti pazienti non c’è stato più ossigeno a disposizione. Sul web le immagini sono strazianti con infermieri e medici che cercano di farsi largo immersi nell’acqua per salvare i pazienti, compreso un neonato nell’incubatrice.

Terremoto di magnitudo 7.5 ad Acapulco

Se la situazione non fosse già abbastanza tragica, si aggiunge dopo pochissime ore l’arrivo di una violenta scossa di terremoto con epicentro a pochi passi da Acapulco, famosa località turistica. I palazzi hanno tremato e moltissime persone si sono riversate in strada per paura. I giornali locali hanno raccolto svariate testimonianze di coloro che hanno ripensato con orrore al terremoto del 1985 quando un terremoto causò migliaia e migliaia di vittime.

Oggi, per fortuna, si parla solo di una vittima anche se i tanti turisti di Acapulco sono stati invitati a non rientrare negli hotel fin quando non verranno messi in sicurezza e non saranno fatti i controlli del caso.

La popolazione del Messico è quindi evidentemente sotto shock e la speranza è che tutto possa ritornare alla normalità il prima possibile.