Estensione obbligo Green pass: ecco a chi e quando si applicherà

Estensione obbligo Green pass: ecco a chi e quando si applicherà. Tutte le ultime novità.

estensione obbligo green pass
Estensione obbligo Green pass: ecco a chi e quando si applicherà (Adobe Stock)

Lo aveva annunciato il presidente del Consiglio Draghi nell’ultima conferenza stampa: l’obbligo di Green pass, Certificazione verde Covid-19, sarà esteso ad altri casi oltre a quelli già introdotti il 6 agosto e il 1° settembre.

L’obiettivo, dichiarato dallo Governo, è quello di indurre il numero più alto possibile di persone a vaccinarsi. Si punterebbe a un 90% di cittadini vaccinati nel prossimo autunno. Una quota più elevata di quella che si pensava all’inizio della campagna vaccinale, a causa della variante Delta che con la sua contagiosità sta rendendo impossibile l’immunità di gregge.

Non sarà sufficiente dunque che la stragrande maggioranza degli italiani sia vaccinata, anche il 70/80%, perché questa parte di popolazione non sarà in grado di proteggere anche gli altri. I non vaccinati rischiano di contagiarsi quasi tutti il prossimo autunno, con le conseguenze più gravi quella parte di popolazione sopra i 50 anni di età, oltre 3,6 milioni di persone, che non ha ancora ricevuto nemmeno una dose di vaccino e che è maggiormente esposta ai rischi di finire in ospedale e in terapia intensiva se contagiata.

Il pericolo che il governo vuole scongiurare è una nuova saturazione degli ospedali in autunno. Dunque, si estenderà ancora il Green pass e se non dovesse bastare potrebbe essere introdotto l’obbligo vaccinale.

Di seguito i casi e le categorie a cui sarà esteso l’obbligo di Green pass.

Leggi anche –> Green Pass per treni, aerei e navi: obbligatorio da settembre. Come funziona

Estensione obbligo Green pass: ecco a chi e quando si applicherà

L’autunno di avvicina e nonostante il 72,1% della popolazione vaccinabile (over 12) completamente vaccinato, a preoccupare sono quei 3,6 milioni di over 50 che non hanno ricevuto nemmeno una dose di vaccino e che potrebbero intasare di nuovo gli ospedali il prossimo autunno. Con la variante Delta, infatti, non di scherza e sembra ormai certo che chi non è vaccinato quasi sicuramente si contagerà quando la maggior parte delle attività tornerà al chiuso. Le persone più avanti con l’età ed esposte ai maggiori rischi di complicanze rischiano di finire in ospedale, con un’ulteriore aggravio per la sanità e con personale provato da quasi due anni di emergenze.

Per evitare l’introduzione dell’obbligo vaccinale, il governo ha deciso di puntare ancora sul Green pass, prevedendo una sua ulteriore estensione per il mese di ottobre. L’esecutivo è al lavoro su un nuovo decreto legge che potrebbe arrivare già la settimana prossima.

Dopo ristoranti e bar al chiuso, cinema, teatri, musei, stadi, palestre, piscine, terme, parchi divertimento, eventi culturali e sportivi e poi trasporti a lunga percorrenze, scuole e università, ecco dove e quando sarà richiesto il certificato verde.

Secondo le prime anticipazione, l’obbligo di Green pass sarà esteso ai dipendenti pubblici e a tutti i lavoratori impiegati in quei settori in cui la certificazione verde è richiesta agli utenti. Si tratta di ristoratori, baristi, camerieri, proprietari e istruttori di palestre e piscine, personale dei mezzi di trasporto a lunga percorrenza (aerei, treni, navi, traghetti, autobus interregionali), personale di musei, cinema, teatri, stadi, centri culturali e sportivi.

Si tratta di un numero molto elevato di persone, tanto che già si parla di “super Green pass“. Sarebbe un ultimo tentativo da parte del Governo Draghi, prima dell’eventuale introduzione dell’obbligo vaccinale.

Altre ipotesi di estensione

Non è escluso, comunque, che nel decreto legge a cui sta lavorando il Governo venga incluso l’obbligo di Green pass anche per il trasporto pubblico locale: autobus urbani e regionali, metropolitane e treni regionali. Inoltre, l’obbligo del documento potrebbe essere esteso anche agli studenti dai 12 ai 19 anni, che possono vaccinarsi, come già previsto per gli universitari. Siamo ancora nel campo delle ipotesi, tuttavia.

Infine, il governo punterebbe all’introduzione del Green pass anche agli altri settori del lavoro privato, oltre a quelli sopra indicati, consultando le parti sociali. In questo caso, il certificato dovrebbe essere obbligatorio da metà ottobre.

La cabina di regia del Governo si riunirà giovedì 9 settembre e il decreto con l’estensione dell’obbligo di Green pass potrebbe uscire poco dopo. Le nuove regole dovrebbero entrare in vigore il 4 ottobre.

Leggi anche –> Controlli Green pass: quando va chiesto il documento di identità

controlli green pass
Estensione obbligo Green pass: ecco a chi e quando si applicherà (Adobe Stock)