La spiaggia d’Italia dove andare per fare il bagno anche a ottobre

Se siete tra quelli che non vorrebbero mai che l’estate finisse, niente paura, esiste la spiaggia d’Italia dove potrete fare il bagno anche ad ottobre, come se fosse agosto. Vediamo dove si trova e quali sono le sue caratteristiche.

La spiaggia d'Italia dove fare il bagno a ottobre
La spiaggia d’Italia dove andare per fare il bagno anche a ottobre. Credits: Flickr

Il mare, per chi lo ama alla follia, è sempre bello anche ad ottobre, soprattutto in zone specifiche del nostro Paese. La spiaggia d’Italia dove fare il bagno in questo periodo si trova, infatti, in Sicilia, l’isola dove gli abitanti si tuffano in acqua anche fino a novembre.

La Sicilia è piena di posti meravigliosi, ma ce n’è uno in particolare che è un vero e proprio gioiello anche ad ottobre, in un periodo in cui ogni luogo sembra un vero paradiso, senza caos e fatto solo per il relax.

Leggi anche -> Mare a ottobre: i posti imperdibili dove fare il bagno

La spiaggia d’Italia dove fare il bagno ad ottobre: Cala dell’Uzzo

La spiaggia d’Italia più bella dove fare il bagno ad ottobre è, secondo noi, Cala dell’Uzzo, un piccolo paradiso che si trova nella Riserva Naturale dello Zingaro, a soli 15 minuti dalla famosa San Vito lo Capo.

Qui, anche ad ottobre, c’è una media di 25 gradi durante il giorno, un clima perfetto per fare un tuffo nelle sue acque cristalline e per passeggiare accarezzati dal vento sulla sua sabbia bianca.

Cala dell’Uzzo è una meta da non perdere se si ama davvero il mare e la natura incontaminata: si arriva entrando dall’entrata Nord della Riserva e, dopo aver parcheggiato, si percorre un comodo sentiero che porta direttamente alla piccola spiaggetta, che vi farà innamorare non appena la vedrete.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giamp (@giampieromont)

Molti la definiscono come le Hawaii siciliane, per via del mare trasparente e sopratutto pieno di pesci particolari, ideale per chi ama immergersi con pinne, maschera e tubo e godere delle bellezze del fondale. Insomma, un luogo davvero da non perdere, anche in autunno, lontano dalle folle e dal caos delle vacanze estive.

La Riserva dello Zingaro, un paradiso naturale in Sicilia

Cala dell’Uzzo è una delle 8 spiaggette delle Riserva naturale dello Zingaro, una delle riserve più famose e belle delle Sicilia.

La Riserva Naturale dello Zingaro si estende per oltre 10 chilometri lungo la costa tra Scopello e San Vito lo Capo, piena di piante meravigliose, alcune delle quali estremamente rare.

Fu grazie al lavoro di alcuni ambientalisti lungimiranti e alla partecipazione molto attiva della popolazione locale che questa zona sfuggì al destino dell’insediamento umano, restando un paradiso naturale. Nel 1980 un corteo di protesta bloccò la costruzione della litoranea Scopello-San Vito, seguita nel 1981 dall’istituzione della riserva naturale, riconoscendola come area di grande interesse ambientale.

Oltre alla grandissima varietà di piante, meravigliose e uniche nel loro genere, nella Riserva Naturale dello Zingaro ci sono quasi 40 specie di uccelli che nidificano e si accoppiano, principalmente rapaci, tra cui falchi pellegrini, gheppi e poiane. L’area ha anche un’interessante storia archeologica, come testimonia la Grotta dell’Uzzo, uno dei primi insediamenti preistorici in Sicilia.

Questa Riserva rende chiunque felice e rilassato, grazie alle numerose bellezze che offre a chiunque decida di visitarla e fare un bagno nell’acqua meravigliosa che si trova qui. È una delle poche opportunità consolidate per camminare per un sentiero costiero naturale in Sicilia e offre un’esperienza completamente diversa da, ad esempio, l’escursione sull’Etna.

Un luogo unico, stupendo, che non si può far a meno di visitare in Sicilia, oltre a tutte le bellissime spiagge che l’isola offre. Se siete veri amanti della natura, la Riserva dello Zingaro unisce verde, piante, fauna e un mare spettacolare, che non vedrete mai in nessun altro luogo.