Perché dovreste vedere la Superluna dei Fiori, rossa e con eclissi

Arriva la Superluna dei fiori di maggio: la più grande dell’anno e con eclissi. Ecco come e quando vederla.

superluna maggio grande
Superluna di maggio (Foto di Serge B su Unsplash)

Siamo ad un nuovo appuntamento con la Superluna, il secondo dell’anno dopo la Superluna di aprile. Questa volta, però, sarà più grande e il tempo dovrebbe essere migliore, con cieli sereni su quasi tutta Italia.

La Superluna torna la sera di mercoledì 26 maggio e sarà la più grande dell’anno. Non solo, ci sarà anche un’eclissi totale di Luna, però visibile solo dall’Australia, in alcune zone del Nord America, nel Sud America occidentale e nel Sud-Est asiatico. Noi dovremo accontentarci delle dirette web. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Leggi anche –> Cielo del mese di maggio 2021: tornano la Superluna e le stelle cadenti

La Superluna di maggio è la più grande dell’anno

Tutti con gli occhi all’insù la sera di mercoledì 26 maggio, la Luna piena sarà infatti una Superluna, grazie alla sua distanza ravvicinata alla Terra. Si usa il termine non scientifico di Superluna per indicare la Luna piena al perigeo, ovvero quando si trova nel punto della sua orbita più vicino alla Terra.

Si usa Superluna perché la vicinanza alla Terra fa apparire il nostro satellite naturale più grande e più luminoso del solito, anche se la differenza è minima. In ogni caso è uno spettacolo da non perdere.

Quando potremo vedere la Superluna dei fiori?

I questa occasione, il completamento della fase di Luna piena e il raggiungimento del perigeo si verificheranno in momenti differenti, con un intervallo di circa 10 ore.

Come riferiscono gli esperti dell’UAI – Unione Astrofili Italiani, La Luna raggiungerà il perigeo a 357.309 km di distanza dalla Terra alle 3.52 del mattino del 26 maggio, dunque poco prima dell’alba, mentre la fase di plenilunio sarà completata alle 13.14, in pieno giorno, quando il nostro satellite non sarà visibile i in cielo, per via della luce del Sole. A quest’ora la Luna sarà già a 357.462 km da noi, dunque un po’ più lontana ma ancora al perigeo.

Il fenomeno, tuttavia, potrà essere osservato anche nel cielo serale, appena tramontato il sole, perché la fase di plenilunio, comunque, dura alcune ore e la Luna sarà ancora abbastanza vicina alla Terra.

Si avranno dunque due possibilità: osservare la Luna al perigeo poco prima dell’alba e poco prima del suo tramonto (che sarà alle 4.58), ma ancora non completa nella fase di plenilunio, anche se per poco; oppure la si potrà ammirare alla sera, subito dopo il tramonto, piena ma leggermente più lontana, in ogni caso uno spettacolo imperdibile. A voi la scelta del momento migliore.

Cos’è la Superluna

superluna maggio grande
Cielo stellato con Luna (Foto di A Owen da Pixabay)

Come abbiamo detto, Superluna è il termine non scientifico con cui viene chiamato il fenomeno della Luna piena al perigeo, ovvero nel punto dell’orbita più vicino alla Terra. Quando la Luna è più vicina a noi, appare più grande e più luminosa. Questo, tuttavia, non è sempre evidente a occhio nudo. Occorre una buona capacità di osservazione e la differenza spesso la fanno le immagini fotografiche.

Inoltre, la differenza nella luminosità e nell’apparente grandezza cambia a seconda della distanza del nostro satellite dalla Terra. Il perigeo, infatti, non è un punto fisso ma un intervallo di diversi chilometri sull’orbita all’interno del quale si parla di plenilunio al perigeo e dunque di “Superluna”. Secondo alcuni, questo fenomeno si verifica entro il 90% della distanza minima dalla Terra in una data orbita, altri adottano il limite di 358.884 km (223.000 miglia), oppure di 360.000 km (223.694 miglia). Questo spiega perché le “Superlune” non sono tutte uguali.

Al nome Superluna vengono affiancati anche aggettivi e attributi legati alla tradizione popolare, spesso del Nord America. Sono i nativi americani che seguendo il ciclo delle stagioni e delle attività agricole davano alla Luna ogni volta un nome diverso. Così, se ad aprile abbiamo avuto la Luna rosa, perché legata al periodo della fioritura del muschio rosa (Phlox subulata), a maggio abbiamo la Luna dei Fiori, così chiamata dai nativi americani del Nordest, perché vedevano splendere la Luna piena sulle terre in fiore di maggio.

La Superluna del 26 maggio è chiamata anche la Superluna di sangue.

Come vedere la Superluna di maggio e gli eventi in streaming

superluna maggio grande
Superluna (Foto di Neven Krcmarek Unsplash)

La sera del 26 maggio, la Luna già piena e ancora al perigeo si alzerà in cielo poco prima delle ore 21.00, alle 20.52 (ora di Roma). A quell’ora saremo ancora nel chiarore del crepuscolo, mentre intorno alle 22.00, quando il cielo si sarà fatto buio, potremo ammirare a pieno lo spettacolo.

Se a causa del cielo coperto non possiamo assistere al fenomeno in cielo oppure siamo curiosi di cogliere i minimi dettagli e gli aspetti tecnici, è possibile seguire le dirette web organizzate per l’evento. C’è sempre l’appuntamento, con la diretta da Roma, del Virtual Telescope Project.

Segnaliamo anche l’evento organizzato dal Gruppo Giovani dell’Unione Astrofili Italiani (UAI), in collaborazione con l’Associazione Ravennate Astrofili Rheyta (ARAR – Planetario di Ravenna), l’Associazione Astronomica del Rubicone (AAR) e l’Associazione Astrofili Bisalta (AAB), con una serata dedicata e una diretta dal canale YouTube del Planetario di Ravenna dalle ore 21.00.

Da non perdere nemmeno l’evento online organizzato dall’Istituto Nazionale di Astrofisica (EDU INAF), sempre nella serata del 26 maggio (a partire dalle ore 21:30) con una diretta dal proprio canale YouTube. L’evento, rientra nell’iniziativa di divulgazione scientifica “Il cielo in salotto” e permetterà al pubblico di curiosi e appassionati del cielo di scoprire tutti i segreti della Luna e di osservarla al telescopio. Impedibile, anche perché special guest della serata, sarà l’astronauta italiana Samantha Cristoforetti.

Eclissi di Luna del 26 maggio

Eclissi di Luna
Eclissi di Luna (iStock)

Anche se non potremo osservarla dall’Italia dal vivo, potremo ammirare l’eclissi totale di luna dalle tane dirette web che saranno organizzate per l’evento.

L’eclissi totale di Luna si verifica quando la Terra copre la luce del Sole proiettando un cono d’ombra sulla Luna, che diventa scura e di colore rosso. Il fenomeno si verificherà al mattino, nostro orario. La Luna entrerà nella zona di penombra alle 10.47 ora italiana (legale). Circa un’ora dopo inizierà la fase parziale dell’eclissi. Mentre la totalità inizierò alle 13.11 per raggiungere il picco alle 13.18, sempre ora italiana.

Si potrà seguire la diretta web sui siti della Nasa e su TimeandDate.

L’eclissi totale di Luna sarà visibile dal vivo solo in Australia, alcune zone del Nord America e in particolare degli Stati Uniti occidentali, nel Sud America e nel Sud-Est asiatico.

Luna (Adobe Stock)
Impostazioni privacy