Cambio colore delle Regioni: 3 sono candidate alla zona bianca

Tre regioni italiane sono candidate a diventare zona bianca: quali sono e quando potrebbe succedere.

Quali sono le Regioni che possono diventare zona bianca
Regioni Zona Bianca (Photo by Stefano Guidi/Getty Images)

Con l’estate alle porte le Regioni aspirano a mantenersi nella zona gialla e, nella migliore delle ipotesi, scivolare persino in zona bianca. L’importante è riuscire a mantenere basso il numero di contagi da Coronavirus per poter così continuare a tenere aperti i ristoranti, solo all’aperto e procedere con il graduale processo di riapertura delle attività.

Per ora sembra che rimarremo tutti nelle stesse condizioni in cui siamo adesso, ma dalla prossima settimana potrebbero arrivare anche tre regioni in zona bianca.

Le Regioni candidate a diventare zona bianca

Quali sono quindi le regioni che, ipoteticamente e secondo le previsioni, potrebbero finire in zona bianca? Rumors e dati fanno presupporre che Sardegna, Molise e Friuli Venezia Giulia potrebbero essere candidate proprio alla zona bianca. Questo significherebbe un ritorno praticamente totale alla normalità con bar e ristoranti aperti la sera senza coprifuoco, via libera a piscine, palestre e attività sportive, cinema, musei…

Tutto come prima della pandemia insomma. Eppure bisogna fare attenzione. Non possiamo non ricordarci che la Sardegna alcuni mesi fa è stata zona bianca per una settimana e poi è tornata rossa nel giro di poco tempo per l’aumento dei contagi.

I nuovi criteri per stabilire e i colori delle Regioni

Per ora, come abbiamo detto, le Regioni restano gialle e solo la Valle D’Aosta è ancora tra le peggiori. Tuttavia sembra che la situazione vada migliorando anche per lei tanto che dalla prossima settimana potrebbe diventare arancione anziché rossa.

Ricordiamo che i parametri delle zone colorate rimarranno in vigore fino a metà luglio sicuramente. In questo periodo però i criteri che decidono i colori delle regioni potrebbero mutare perché si andrà a valutare maggiormente il numero di posti letto occupati in ospedale e il numero di contagi. Una cambiamento, seppure leggero che però potrebbe nettamente modificare i risultati.

 

Una cosa è chiara: anche le regioni che riuscissero a diventare bianche dovranno prestare molta attenzione alle misure di sicurezza. Il rischio di vedere nuovamente salire i contagi è purtroppo dietro l’angolo.