La compagnia del cigno 2, Alessio Boni anticipa: “Marioni perderà la testa”

Pronto a debuttare in tv con La compagnia del cigno 2, Alessio Boni svela qualche dettaglio sull’evoluzione del proprio personaggio.

Il momento che tantissimi appassionati delle fiction Rai attendevano è finalmente giunto. A due anni di distanza dalla fine della prima stagione, torna domenica 11 aprile su Rai Uno in prima serata La compagnia del cigno. La fiction Rai nel 2019 è stata una vera e propria sorpresa, nemmeno i dirigenti dell’emittente si attendevano che il nuovo format avrebbe appassionato così tanti italiani. D’altronde narra delle vicende di professori e studenti all’interno di un conservatorio e la musica gioca un ruolo predominante in tutte le puntate. Insomma è una fiction formativa basata sui rapporti interpersonali tra i protagonisti, però osservata all’interno di un contesto inedito.

Ad appassionare il pubblico, infatti, sono state le storie dei ragazzi, il loro desiderio di realizzare il sogno di diventare musicisti, complicato dalle problematiche tipiche dell’adolescenza e da storie familiari non sempre semplici. A questo miscuglio di umanità si aggiunge anche il rapporto con la musica stessa e con gli insegnanti. Il personaggio più amato è non a caso il professor Marioni, insegnante tanto bravo quanto burbero per cui non può esistere la mediocrità nelle sue classi.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche ->Chi è Emanuele Misuraca: età, fidanzata, curiosità sull’attore de La Compagnia del Cigno

La compagnia del Cigno, Alessio Boni anticipa qualcosa sul suo personaggio

Nella prima serie il professor Marioni ha catturato il pubblico anche per la sua vita sentimentale tormentata. L’insegnante cercava disperatamente di ricucire il rapporto con la moglie Irene e questa distanza lo faceva soffrire. All’inizio della seconda serie, invece, il rapporto con la moglie è assolutamente recuperato, il che potrebbe ridurre l’empatia che il pubblico provava nei confronti del personaggio.

Leggi anche ->Alessio Boni, il racconto tragico: “Ho visto dal vivo due suicidi”

In un’intervista concessa a Tv, Sorrisi e Canzoni, l’attore che da vita a Marioni, Alessio Boni anticipa qualcosa sul suo personaggio: “Quando sente uno sbaglio va fuori di testa, odia la mediocrità e diventa spigoloso, ma dice cose sacrosante, anche se io non creerei mai quell’atmosfera di tensione per ottenere il massimo dagli altri”. Sebbene condivida l’ossessione per la perfezione di Marioni, Alessio rivela che nella vita non sarebbe mai in grado di generare situazioni di tensione simili a quelle che genera nella scuola il suo alter ego.