Vaccino in farmacia, si parte in tutta Italia: come funziona

A partire da metà aprile ci si potrà vaccinare contro la Covid-19 anche in farmacia: la Liguria ha già iniziato.

I vaccini contro la Covid-19 arriveranno presto in tutta Italia. Ad inaugurare la novità è stata la regione Liguria, ma a partire da metà aprile prenderanno esempio anche tutte le farmacie italiane, dove sarà possibile farsi somministrare il vaccino. Il Ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato l’accordo il 28 marzo: “Ho appena firmato il protocollo con regioni e farmacisti per far partire in sicurezza le vaccinazioni Covid nelle farmacie del nostro Paese. La campagna di vaccinazione è la vera chiave per chiudere questa stagione così difficile. Oggi facciamo un altro importante passo avanti per renderla più veloce e capillare”.

Vaccino disponibile in tutte le farmacie italiane, inizia la Liguria: a metà aprile si aggiungono le altre regioni

La Liguria è la prima regione italiana che, per per accelerare la campagna vaccinale, ha reso disponibile il vaccino anche in farmacia. A partire dal 30 marzo in 52 farmacie liguri è possibile farsi iniettare il vaccino AstraZeneca da medici o personale abilitato. Il servizio, chiaramente, in questa fase resta dedicato esclusivamente alle persone tra 70 e 79 anni.

Potrebbe interessarti leggere anche —> Genova, 20enne molestata sull’autobus. Carabiniere: “Sei una bella ragazza”

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI!

La situazione ligue è una sperimentazione d’avanguardia, mentre nel resto d’Italia a partire da metà aprile verrà presto applicato l’accordo siglato tra il Ministero della Salute, le regioni, Federfarma e Assofarm. Il programma non prevede la presenza di un medico in Farmacia durante i vaccini, e molto probabilmente verrà utilizzato prevalentemente il vaccino monodose Johnson & Johnson, che arriverà in Italia il 16 aprile 2021.