Martina Barricelli morta a 27 anni, era incinta del quarto figlio

La giovanissima Martina Barricelli è morta a soli 27 anni mentre era in attesa dell’arrivo del suo quarto figlio.

La comunità di Merano (Bolzano) si stringe attorno ai familiari di Martina Barricelli nel momento più tragico della loro vita. La ragazza è morta la notte tra venerdì e sabato a causa di un malore improvviso sul quale i carabinieri della zona stanno indagando al fine di scoprire quale sia stata l’esatta causa di una morte improvvisa e al momento inspiegabile. La ragazza aveva appena 27 anni e fino a quella tragica note non aveva presentato sintomi che lasciassero presagire una morte in così giovane età.

Divenuta nota a Merano per via della sua attività agonistica nella disciplina pattinaggio artistico, Martina da diverso tempo aveva abbandonato le competizioni in favore dell’insegnamento. La ragazza, infatti, era l’insegnate delle giovani atlete della Asm Merano, ruolo che le aveva permesso di farsi conoscere e amare dai genitori della zona. Una decisione presa anche in seguito al fatto che era diventata madre in giovanissima età. La pattinatrice era già madre di tre figli e stava attendendo con grande gioia l’arrivo del quarto, la piccola Ester.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche ->Taranto, uccide moglie e suocera: ora una nuova tragedia

Martina Barricelli, l’improvviso malore ed il dolore dell’intera comunità

Per quanto amasse il ruolo di madre e stare con i suoi figli, Martina cominciava ad accusare la fatica della gravidanza e badare a tre bambini le veniva sempre più pesante. Così venerdì ha chiesto una mano ai genitori: ha portato i figli dai nonni che avrebbero dovuto accudirli durante il fine settimana. La notte stessa, però, la pattinatrice ha accusato un malore. Compreso che non si trattava di un classico malessere da gravidanza, Martina ha chiamato i soccorsi.

Leggi anche ->Irene Bertello, morte atroce a 25 anni: l’auto precipita davanti al fidanzato

L’ambulanza è giunta al suo appartamento il prima possibile, ma quando i paramedici sono giunti sul luogo era già in condizioni gravissime. Purtroppo non hanno potuto fare nulla per salvarla ma l’hanno portata in ospedale con la speranza di poter salvare la figlia. Malauguratamente il parto cesareo non è stato sufficiente a salvare la bimba nel suo grembo. Adesso tutta la comunità di Merano si stringe attorno alla sua famiglia e ai tre bambini orfani di madre. Possibile che nei prossimi giorni venga effettuata un’autopsia sul corpo della giovane per capire l’esatta causa del decesso.