Il Nameless Music Festival è stato rimandato ancora: le nuove date

Le nuove date e il nuovo appuntamento con il Nameless Music Festival a settembre.

Nameless Music Festival nuove date
Le nuove date del Nameless Music Festival

Il mondo degli eventi live, dagli spettacoli teatrali, alle performance e finendo ovviamente con i concerti e i festival, sta soffrendo. L’emergenza Coronavirus che, tragicamente, sembra non fermarsi ancora, sta mettendo a dura prova tutti noi e anche determinati comparti lavorativi. E proprio in questo contesto arriva la notizia che il Nameless Music Festival è stato rinviato ancora una volta. Fortunatamente però ci sono anche già delle nuove date.

Le nuove date del Nameless Music Festival

I tempi in cui andavamo ai concerti, ai live e ai festival stando ammassati ed appiccicati a sudare insieme cantando le canzoni del nostro cuore, sembrano lontanissimi. Dopo un anno di sofferenza per il settore, la situazione sembra che non stia migliorando molto. E infatti ancora una volta il Nameless Music Festival è stato rinviato.

La nota stampa dell’organizzazione inizia con parole chiare: “grande rammarico”. E ci si sente così, dispiaciuti per questo ennesimo rinvio, ma fortunatamente ci sono delle nuove date del Nameless: dal 9 al 12 settembre ad Annone Brianza.

Le misure di sicurezza

Le precedenti date erano fissate dal 29 maggio all’1 giugno, ma purtroppo visto che la pandemia non accenna a fermarsi, è stato necessario rinviare l’appuntamento nella speranza di potersi godere il Festival in relax. Chiaramente i biglietti già acquistati per le date di giugno sono automaticamente validi per l’evento di settembre.

Neanche a dirlo sono state prese anche misure di sicurezza extra per questo evento. Nameless ha infatti predisposto un protocollo specifico per ridurre al minimo la possibilità di contagi Covid-19. Gli spazi del Festival sono stati ridisegnati proprio per garantire quanta più sicurezza possibile con l’idea di effettuare circa 20mila tamponi rapidi all’ingresso.

Ci si muove insomma. Si cerca assolutamente di riprendere la vita classica dei concerti, dei live e degli eventi, nella speranza che tutto torni alla normalità. Ma avendo ben chiaro il fatto che la vita a cui eravamo abituati in passato non tornerà subito e i tamponi e ampi spazi restano ancora una misura importante per prevenire i contagi.

(Fonte Immagine Ufficio Stampa Nameless)