Enzo Gragnaniello, chi è il cantante: età, foto, carriera

Enzo Gragnaniello è considerato tra i massimi esponenti della canzone napoletana, è un cantautore e chitarrista di gran successo.

Enzo Gragnaniello è nato a Napoli il 20 ottobre 1954 è un cantautore e chitarrista italiano, tra gli ospiti di questa sera dello show di Raiuno “Non sono una signora“, dedicato a Loredana Bertè. Durante la sua carriera ha ricevuto molti riconoscimenti da parte del Club Tenco.

Gragnaniello è considerato tra i massimi esponenti della canzone napoletana, ha frequentato le scuole elementari presso l’istituto Oberdan, dove ha avuto come compagno di banco Pino Daniele. Nel 1977, insieme a Gennaro De Rosa, Lorenzo Piombo, Roberto Porciello e Francesca Veglione forma il gruppo Banchi Nuovi, legato al comitato dei Disoccupati Organizzati. Questo è il periodo delle canzoni come “O scippatore“. La nascita del gruppo è legata alla volontà di riscoprire le radici popolari della musica napoletana.

LEGGI ANCHE -> Morena Zapparoli, chi è la vedova Funari: carriera e curiosità

LEGGI ANCHE -> Kate Winslet, chi è l’attrice britannica premio Oscar: età, carriera e vita privata

Enzo Gragnaniello, i lavori più recenti del cantautore napoletano

Nel 1983 viene pubblicato l’album omonimo “Enzo Gragnaniello” e nel 1985 “Salita Trinità degli Spagnoli“. L’anno successivo il cantautore napoletano si aggiudica la Targa Tenco, un riconoscimento che otterrà anche nel 1990, nel 1999 e nel 2019. Nel 1992 scrive “Cu’mme”, un grande successo interpretato da Roberto Murolo e Mia Martini. Nel 2000 è nel cast di “Aitanic“, film di Nino D’Angelo, in cui interpreta la parte di un tassista.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Nel 2001 Enzo Gragnaniello pubblica “Balìa“, l’album viene presentato in tournée in tutta Italia e all’estero, distribuito da Epic-Sony Music. Nel 2007 si ripresenta a “Viva Napoli” e l’anno seguente partecipa al “Munnezza Day” a Napoli. Nel 2010 l’artista ha ricevuto il premio Artistico Culturale e Musicale “Armando Gill”. Tra i suoi lavori più recenti figura “Radice“, un progetto che comprende tutti gli arrangiamenti dei suoi brani.