Willie Peyote, cosa faceva prima di diventare famoso: la sua storia

Willie Peyote è stato uno dei concorrenti di Sanremo 2021. Il rapper è molto famoso ma scopriamo cos faceva prima di diventare famoso.

Il rapper ha debuttato al Festiva tra i 26 Big. Sfortunatamente non è riuscito ad essere incoronato vincitore ma si è comunque piazzato nella “top ten”.

Forse non tutti sanno che la sua carriera da musicista è iniziato nel 2004 quando fonda gli S.O.S. Clique  con Kavah e Shula. In quell’anno pubblica diverse demo e nel 2008 arriva l’EP “L’erbavoglio”. Scopriamo di più su di lui.

Willie Peyote: ecco tutto quello che c’è da sapere su di lui

Il cantautore è nato il 28 agosto nel 1985 a Torino. I suoi genitori sono entrambi musicisti ed è grazie a loro che ha iniziato ad interessarsi alla musica. Durante la sua infanzia cresce a Leinì, un paese in provincia di Torino, ma poi si trasferisce in città grazie ai nonni. Da piccolo ha seguito spesso suo padre durante le tournée e queste esperienze hanno contribuito a fargli amare ancora di più la musica.

Leggi anche -> Willie Peyote, perché si chiama così: il suo vero nome è Guglielmo Bruno

Il suo percorso di studi termina con una laurea in scienze politiche. La sua tesi era basata sulla rivolta di Los Angeles del 1992 originatasi dal pestaggio di Rodney King da parte della polizia. Il suo impegno per il sociale e per la lotta ai diritti civili viene spesso toccato dai testi delle sue canzoni.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Tra il 2011 e il 2012 pubblica in streaming una trilogia EP dal titolo “Manuale del giovane nichilista“. Questi termini sono ricorrenti in molte delle sue interviste dove si descrive come un “nichilista, torinese e disoccupato”.

Leggi anche -> 71° Festival di Sanremo 2021: Maneskin vincitori con la canzone “Zitti e buoni” – VIDEO

Sarà la vincita di un concorso per songwriter nel 2014 che gli permette di lasciare il lavoro in un call center per dedicarsi solo alla musica. A quei tempi fa parte del gruppo Funk Shui Project che collabora con vari artisti.

Dopo la pubblicazione dell’album “Il manuale del giovane nichilista” nel 2011, inizia il suo successo da solista. Da quel momento in poi ha collezionato diversi successi che quest’anno lo hanno portato al Festival 2021. La canzone “Mai dire Mai – La locura” è stata molto apprezzata dal pubblico.