Revenge Porn a Frosinone: arrestato 30enne, tante vittime

Arrestato a Frosinone un uomo di 30 anni che aveva allestito un piano assurdo di revenge porn per accalappiare giovani donne

Revenge Porn

Scoperto l’ennesimo caso di revenge porn, questa volta nel Lazio. La polizia è riuscita ad arrestare un uomo di 30 anni che, usando il profilo Instagram mauro.colafigli.50, contattava giovani donne della provincia di Frosinone e poi riusciva a convincerle a mandargli foto porno. Una volta contattate le ragazze, lo stratagemma che usava era basato sulla paura: le minacciava. Alcune di loro sono capitolate e hanno mandato all’uomo delle foto a sfondo sessuale. Con queste immagini, “mauro.colafigli.50” è riuscito poi a creare un circolo vizioso: obbligava le sue vittime a mandargli altre foto, sotto la minaccia di rendere pubbliche le prime.

Leggi anche –> Che Dio ci aiuti, la verità sul terribile passato di Elena Sofia Ricci

La denuncia di revenge porn e l’arresto

L’uomo, residente a Roma, è stato arrestato dalla Polizia di Frosinone dopo la denuncia di una ragazza cui era capitata un’esperienza simile già due anni fa. Dopo questa prima segnalazione, la polizia della cittadina ciociara ha iniziato ad investigare sulla faccenda, rivelando quindi non solo lo stratagemma trovato dall’arrestato, ma anche arrivando a capire che tantissime ragazze erano divenute vittime di quest’uomo, finendo all’interno del giro. Come sappiamo, la prima ragazza ad aver denunciato era stata vittima di predatori sessuali su Internet già un paio d’anni prima. Lei aveva cambiano numero telefonico, aveva eliminato i propri account sui vari social network e pensava di essere finalmente libera da quell’incubo. Si sbagliava perché, nel novembre del 2020, è stata contattata nuovamente da qualcuno che le chiedeva materiale pornografico, sotto minaccia di rendere pubblico il materiale di due anni prima.

Leggi anche –> Oggetto misterioso passa accanto ad aereo di linea: un UFO?

Questa volta, però, ha deciso di ribellarsi: ha rifiutato queste minacce ed è andata dritta in commissariato, dove ha denunciato l’accaduto. La polizia si è mossa subito e, oltre ad arrestare “mauro.colafigli.50”, ha denunciato anche due uomini e una donna coinvolti. Sembra che questi tre soggetti, tutti domiciliati vicino Frosinone, avessero collaborato alla diffusione di questo materiale pornografico. Ad ogni modo, le indagini non sono ancora state chiuse definitivamente perché si vuole fare ulteriore luce.

Revenge Porn