Vaccino, follia delle Regioni: usate solo il 20% delle dosi Astrazeneca

I dati sulla somministrazione del vaccino anti-Covid che arrivano da Ministero della Salute sono davvero inquietanti. Ecco che sta succedendo.

Il vaccino sembra davvero l’unica arma possibile contro il virus del Covid19 che da un anno ormai sta vessando il nostro Paese e che ha messo in ginocchio la sanità l’economia di tutto il mondo. Le somministrazioni vanno davvero a rilento, anche se la situazione naturalmente cambia da Regione a Regione: c’è chi riesce ad andare pù veloce sulla tabella di marcia, come il Lazio e la Toscana, ma anche aree ancora molto lente come la Liguria. I dati che arrivano dal Ministero della Salute oggi sono davvero preoccupanti.

Vaccino anti-Covid, i dati shock del Ministero

E’ già noto e previsto un taglio sulle forniture del vaccino anti-Covid alle Regioni, del 10% circa, ma le cose si fanno più complicate. Le Regioni non si stanno muovendo e le operazioni di somministrazione del vaccino sono troppo lente, come riporta Alessandro  Marenzi da Skytg24. Ad oggi è stato usato solo il 20% delle dosi disponibili dosi arrivate in Italia, il cui numero ammonta a più di 540mila.

Leggi anche–> Heather Parisi: “Hong Kong, virus sparito senza vaccino e lockdown”

Alcune Regioni virtuose sono la Toscana, che ha somministrato oltre il 90% delle dosi e il Lazio con il 38%. In fondo alla classifica, invece, LiguriaEmilia Romagna, l’UmbriaTrento, provincia autonoma. Delle performance davvero poco efficienti che stanno compromettendo seriamente l‘uscita dell’Italia dall’emergenza pandemica, in cui è impantanata da un anno.

Se allarghiamo il campo e guardiamo la situazione internazionale, in testa c’è sempre Israele, con il maggior numero di dosi somministrate. L’Italia sta salendo nella classifica mondiale, ma è comunque molto bassa, appena sopra a Francia, Canada, Brasile e CinaPfizer rimane la casa farmaceutica che produce la maggior quantità di dosi di vaccino, davanti a AstraZeneca Moderna.

Leggi anche–> Coronavirus, il vaccino fa effetto: calo di contagi tra over 80

L’uscita dalla pandemia sembra ancora lontana ma non impossibile, vista la presenza del vaccino. Non resta che aspettare.