Chi l’ha visto? : il caso Perrotta, istigazione al suicidio della sua compagna

Chi l’ha visto?” ha condiviso gli sviluppi del caso di Mario Perrotta, che avrebbe istigato la fidanzata Arianna Flagiello al suicidio. 

Una giovane ragazza stroncata nel pieno dei suoi anni migliori. Si era lanciata dal balcone nel 2015, dalla sua casa nel Vomero ed era morta sul colpoArianna Flagiello. Secondo gli inquirenti, tuttavia, il suicidio sarebbe stato indotto dal fidanzato della ragazza, Mario Perrotta. Pare infatti che i ripetuti maltrattamenti da parte dell’uomo avrebbero portato all’estremo la giovane e l’avrebbero portata a suicidarsi. Perrotta è stato condannato a 22 anni di carcere in primo grado per istigazione al suicidio, fino ad oggi tuttavia si attendenva il secondo grado.

Chi l’ha visto, gli sviluppi del caso Perrotta

Oggi sul profilo ufficiale di “Chi l’ha visto?“, il programma condotto da Federica Sciarelli e in onda domani 24 febbraio in prima serata, è stato condiviso un video per aggiornare sul processo Perrotta, ancora in corso. Il caso si è fatto più intricato perché gli avvocati difensori dell’accusato sostengono che le azioni dell’uomo non abbiano avuto nessuna conseguenza sulla decisione di Arianna di suicidarsi.

Leggi anche–> Processo Aemilia, anche Iaquinta e il padre fra i 91 condannati

Il profilo ufficiale del programma della Sciarelli ha condiviso gli sviluppi sul caso, con questa didascalia: “Cominciato il processo d’appello all’ex compagno, condannato in primo grado a 22 anni per morte come conseguenza di maltrattamenti. La difesa dell’imputato sostiene invece che l’evento morte non era prevedibile.”

Leggi anche–> Cranio Randagio, svolta dopo 4 anni dalla morte: in tre a processo

Non è l’unico caso che tratterà la puntata di domani 24 febbraio di “Chi l’ha visto?“, che si occuperà anche del caso Luigi Alessandro, scomparsi sette anni fa da Siracusa e quello di Peter, Laura e Benno.