Stasera in tv: torna Maurizio Crozza con “Fratelli di Crozza” sul NOVE

Torna stasera (19 febbraio) sul canale NOVE il programma satirico “Fratelli di Crozza”, visibile live anche su live streaming su discovery+.

“Fratelli di Crozza” è uno spettacolo televisivo satirico tutto dedicato alla scena politica italiana: nello show (mandato in onda per la prima volta il 3 marzo 2017) Maurizio Crozza impersona diversi politici di spicco. Il comico ha sin da subito creato molto scalpore, tanto che poco dopo la prima puntata di “Fratelli di Crozza” il giornalista Jacopo Iacobini ha creato il neologismo “crozzismo” per descrivere il modo in cui i politici impersonati da Crozza reagiscono ai suoi sketch.

Un programma che attira l’attenzione

Spesso Crozza è stato accusato di aver condizionato, con le sue imitazioni, l’elettorato di alcuni partiti. Pier Luigi Bersani (uno dei personaggi più imitati dal comico) citò alcune delle battute di Crozza durante la sua campagna elettorale; Berlusconi arrivò ad accusare il programma di essere la causa della sua sconfitta ai referendum.

Leggi anche -> Luca Zaia si complimenta con Crozza per l’imitazione: “Può fare di più”

Resta il fatto che Maurizio Crozza, con le sue imitazioni, sia un ottimo esempio della satira italiana: l’uomo prende di mira politici vecchi e nuovi, senza fare distinzioni di partito. Dopo la sua imitazione del Presidente della Regione Veneto Luca Zaia (il cui video è diventato virale online), Crozza è pronto a mostrare al pubblico un nuovo personaggio di cui ultimamente si è sentito molto parlare.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

E’ così che arriva tra le tante “maschere” di Crozza anche Mario Draghi: nello sketch, in particolare, lo si vedrà ringraziare il Presidente della Repubblica per la fiducia. “Grazie, dopo aver lavorato per anni con Angela Merkel, Christine Lagarde, incontrato Ursula Von der Leyen, ora ho l’opportunità di incontrare Vito Crimi. Ma anche Salvini, quello che mi dicono porta tanti braccialetti e chiama facendo gli appelli. Ma anche Zingaretti, ma lui basta… basta mangiarlo due volte al giorno. Comunque l’importante è non incontrare quello che Macron chiama… anche quello devo incontrare? Grazie presidente Mattarella per la fiducia”.

Crozza