La cena romantica si trasforma in tragedia: marito soffoca mangiando la carne

Una cena romantica con la moglie si è tramutata nell’ultimo tragico pasto per il marito: soffocato da un pezzo di carne incastrato in gola.

Lo scorso 27 agosto, in uno dei rari momenti di apertura dei ristoranti di un 2020 avaro di occasioni per uscire, Mark Higham e la moglie Lynne sono andati a cena fuori. Si trattava di una ricorrenza importante per la coppa di di sposi, motivo per cui avevano deciso di festeggiarla con una cena in uno dei ristoranti preferiti: il Gallimore’s Fine Restaurant di Wigan.

Una volta seduti al tavolo, Mark ha ordinato una bistecca e tutto sembrava andare per il meglio, sia con la moglie che con il piatto. Al quarto boccone, però, l’uomo ha avvertito che il pezzo di carne era rimasto incastrato nella gola ed ha cominciato a soffocare. La moglie lo ha accompagnato in bagno per cercare di fargli sputare il cibo incastrato, ma i suo sforzi si sono rivelati vani.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Marito muore soffocato durante una romantica cena di coppia

Terrorizzata per la salute del marito, la donna ha cominciato a chiedere aiuto ed in suo soccorso sono giunti diversi membri dello staff del ristorante. I camerieri hanno cercato di praticare la manovra di Heimlich senza ottenere risultato, quindi quando l’uomo è caduto a terra svenuto, hanno cominciato a praticargli il massaggio cardiaco per cercare di mantenerlo in vita. Nel frattempo erano già stati avvisati i soccorsi.

Leggi anche ->Ragazzo accoltellato, 16enne sanguinante in strada di notte

Quando i paramedici sono giunti al ristorante, hanno continuato a praticargli il massaggio cardiaco e cercato di estrarre il cibo che ostruiva la sua gola con una speciale pinza. Anche questo tentativo, però, si è rivelato vano ed è stato necessario il trasporto in ospedale. Poche ore dopo il ricovero, purtroppo, il romantico e sfortunato marito è deceduto.

Leggi anche ->Tradimento in casa, arriva il marito: l’amante si lancia dal balcone

Nelle scorse ore si è tenuta l’udienza per dibattere il caso di presunta negligenza da parte dello staff del ristorante. In questa è stato appurato che il personale è qualificato per il primo soccorso e che non avrebbero potuto fare nulla per salvarlo: il cibo si trovava troppo in basso per essere visto o estratto con le mani. Durante l’udienza è stato confermato inoltre che la morte dell’uomo è stata causata da un arresto cardiaco successivo al soffocamento da cibo.