Uccide a coltellate moglie e figlia e si schianta contro un albero

Un omicidio-suicidio terribile quello che è successo in Scozia, lo scorso giovedì. Un uomo uccide moglie e figlia e si schianta con la macchina subito dopo.

uccide

Una tragedia quasi annunciata quella che si è consumata in Scozia lo scorso giovedì. Annunciata da decine e decine di telefonate agghiaccianti fatte da un uomo poco prima di uccidere sua moglie e la sua figliastra e di schiantarsi contro un albero, stroncato sul colpo. Le dinamiche di questo terribile omicidio-suicidio sono davvero da brivido, come ricostruito dalla polizia  a posteriori. Ecco com’è andata la terribile storia.

Uccide moglie e figliastra e si suicida 

Aveva detto cose terribili come: “Se muoio non mi importa”, pochi giorni prima di compiere un efferato omicidio ai danni della sua compagna di vita e della figliastra della donna. L’uomo, Steven Robertson, ha accoltellato a morte la sua ex compagna Emma Robertson e la figlia della donna, 24 anni, Nicole Anderson, prima di schiantarsi contro un albero nelle vicinanze, suicidandosi e morendo sul colpo.

Leggi anche–> Omicidio Suicidio Pesaro: uccide la moglie e si getta dalle mura

Prima dell’omicidio, Steven ha fatto una serie di telefonate da brivido a vari suoi amici che sono poi servite alla polizia nella ricostruzione dei fatti. Diceva che non gli importava di morire, accusava un suo caro amico di aver detto in giro che era uno spacciatore e una lunga serie di deliri. Tutto questo poco prima di accoltellare con violenza e brutalità due povere donne innocenti e inconsapevoli.

Leggi anche–> Bambina uccisa | pugnalata a 4 anni | forse omicidio suicidio della madre

Una vera e propria esecuzione programmata quella di Steven, che ha ucciso prima Emma nel parcheggio del Crosshouse Hospital nei sobborghi di Kilmarnock e venti minuti più tardi ha accoltellato la figlia di Emma, Nicole, sul suo luogo di lavoro in centro città.

uccide