Richard Jewell, chi era davvero il poliziotto protagonista del film di Clint Eastwood

“Richard Jewell” è un film del 2019 diretto da Clint Eastwood: ma chi è davvero l’uomo che ha ispirato la pellicola?

Richard Jewell

Uscito nei cinema statunitensi il 13 dicembre 2019, “Richard Jewell” è stato distribuito in Italia solo quasi un mese dopo, il 16 gennaio 2020. Il film è stato molto apprezzato dai critici: Kathy Bates in particolare è stata nominata come “migliore attrice non protagonista” dal National Board of Review per la sua interpretazione di Barbara “Bobi” Jewell.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Con “Richard Jewell” Clint Eastwood non ha voluto solo rendere omaggio all’uomo che ha salvato la vita di centinaia di persone sventando un attacco terroristico. Il film sottolinea infatti anche il lato oscuro dei mass media: come i giornali possano prendere l’eroe di una vicenda e trasformarlo in un sospettato.

L’incubo di un uomo innocente

Richard Allensworth Jewell è nato a Danville il 17 dicembre 1962; la sua vita è cambiata per sempre durante le Olimpiadi Estive del 1996 ad Atlanta. Jewell, che lavorava come guardia di sicurezza per la AT&T, è stato il primo ad accorgersi della presenza di uno zaino sospetto sul terreno: quando ha scoperto che al suo interno vi erano tre bombe, l’uomo ha avvisato la polizia, che è stata così in grado di disinnescare l’ordigno e salvare la vita di tutti i presenti.

Leggi anche -> Morto Reni Santoni: recitò con Clint Eastwood e Sean Penn – VIDEO

Pare naturale, quindi, che Richard Jewell sia stato considerato come un eroe: ciò che sorprende, però, è come subito dopo la sua immagine pubblica sia stata completamente stravolta. Sempre più giornalisti iniziarono infatti a sospettare della prontezza con cui la guardia di sicurezza aveva agito. Nel giro di settimane, gli stessi media che avevano chiamato Jewell “eroe” iniziarono a presentarlo al pubblico come il mandante dell’attentato.

Leggi anche -> Irina Shayk, nuovo uomo: “Sta col figlio di Clint Eastwood” – VIDEO

Anche se non è mai stato ufficialmente accusato di aver pianificato l’attentato terroristico, la vita di Richard Jewell è cambiata completamente. L’uomo ha dovuto continuare a difendersi dalle accuse fino a quando il vero colpevole (Eric Rudolph) non è stato scoperto. Nel 2006 il governatore Sonny Perdue ha anche ringraziato ufficialmente Jewell non solo per aver salvato la vita degli spettatori delle Olimpiadi del 1996, ma anche per porre fine una volta per tutte ai sospetti che infangavano il suo nome. Sfortunatamente, Richard Jewell è morto solo un anno dopo, nel 2007, per complicanze dovute al diabete.

Richard Jewell