Viaggi e ripartenza: come prepararsi al meglio, cominciando dalla valigia

Controllare che la valigia sia ancora in perfetta forma dopo un anno di immobilità? Ecco come fare.

vacanza a sorpresa
Pixabay

Prima di partire di nuovo e ricominciare a viaggiare come eravamo abituati a fare ci vorrà tempo, lo sappiamo. Eppure non dobbiamo perdere la speranza e, anzi, dobbiamo iniziare a organizzare viaggi a più non posso.

Questo per due motivi: il primo è che fa bene al nostro corpo e alla nostra mente progettare una vacanza che ci porti finalmente lontani dalla nostra casa. Il secondo è che iniziando a dare un’occhiata alle offerte e alle promozioni potremo approfittare della cancellazione gratuita e, perché no, iniziare a prenotare anche un aereo o un albergo. Se poi, a ridosso della data, saremo costretti ad annullare il viaggio per via delle restrizioni per il contenimento della pandemia, potremo farlo senza perdere denaro!

Prima ancora di iniziare a progettare e a prenotare c’è però qualcosa che potreste fare per sentirvi veramente pronti a ricominciare a viaggiare: controllare e pulire la valigia.

Cosa controllare?

La nostra compagna di viaggi, la valigia, è stata abbandonata sotto ai letti o sopra agli armadi per ormai quasi un anno. Una situazione di immobilità estrema che si spera finisca al più presto. Intanto però iniziamo a prenderci cura di lei e a controllare che sia tutto a posto. Una delle prime cose che si deteriora con maggior facilità è senza dubbio la plastica. Controllate quindi le ruote della vostra valigia: sono ancora intatte? Se provate a farle rotolare sul pavimento la plastica inizia a perdere dei pezzetti oppure no? Se va tutto bene e non notate cenni di usura, perfetto, altrimenti invece bisogna iniziare a cercare una valigia nuova.

Altro elemento da controllare sono le cerniere. Provate ad aprire e chiudere la vostra valigia un po’ di volte: va tutto bene? Ci sono dei pezzetti che fanno fatica a chiudersi? Notate dei dentini che si muovono? Fate un check e se c’è qualche anomalia, in questo caso, prima di comprare una nuova valigia potreste portarla da un sarto per far riparare solo la cerniera.

Come pulirla

Una volta controllato l’esterno è tempo di monitorare l’interno e le fodere. Se qui è tutto a posto non vi resta che dedicarvi alla pulizia della valigia. L’esterno, se è in plastica, si può rendere come nuovo usando una spugnetta e un po’ di detersivo. Se invece è di stoffa controllate l’etichetta all’interno, sicuramente ci saranno le indicazioni per rendere la vostra valigia come nuova e pronta a partire di nuovo con voi!