Valentino Rossi, il fratello Luca sarà suo rivale in MotoGP

La vita privata di Valentino Rossi si intreccia con il mondo del motoclismo, il fratello Luca Marini sarà suo rivale in MotoGP.

(Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Una carriera infinita quella di Valentino Rossi, il più grande pilota italiano di sempre, leader indiscusso della MotoGP per molti anni. Per lui quella in arrivo sarà la sua ventesima stagione da pilota ed ecco che si ritrova al fianco in pista un familiare. Si tratta del fratello Luca Marini, 23 anni, al primo anno nella massima categoria del motociclismo.

Leggi anche –> Valentino Rossi, chi è: età, vita privata, carriera del campione di MotoGP

Il Dottor Rossi e il fratellino hanno infatti la stessa mamma, Stefania Palma: il più giovane dei due è nato dalla relazione della donna con lo psicologo romano Massimo Marini. Classe 1997, urbinate, il ragazzo è cresciuto a Tavullia e sin da quando aveva quattro anni si è lasciato “corrompere” dal fratello maggiore, esordendo con le minimoto.

Leggi anche –> Valentino Rossi, rinnova con Yamaha: altri 2 anni nel team Petronas

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Luca Marini sarà rivale del fratello Valentino Rossi dal prossimo anno

A sette anni, Luca Marini esordisce all’ultima gara di campionato europeo di minimoto nei Paese Bassi, e a 11 partecipa all’Honda Junior Trophy ottenendo buoni risultati. La stoffa del campione c’è tutta e nel 2013, quando di anni ne ha appena sedici, per lui arriva l’esordio in Moto3. Diventa ‘maggiorenne’ invece in Moto2, dove milita dal 2015, ottenendo risultati sempre migliori, di anno in anno.

Dalla posizione numero 23 del primo anno, in sei stagioni, sale di tassello in tassello, fino a raggiungere un incredibile e per certi versi insperato secondo posto nel 2020. Questo gli regala la possibilità di ‘raggiungere’ il fratello maggiore in MotoGP. In un’intervista al ‘Corriere della Sera’, Valentino Rossi ha tessuto le lodi di Luca Marini: “Certe volte sembra l’unico quarantenne della famiglia. E’ un figo, ha un enorme talento, ha sempre creduto nei propri mezzi. Mi aspetto che faccia molto bene anche se gli servirà tempo per imparare a guidare la Ducati”.

Coronavirus MotoGp