Valentino Rossi, rinnova con Yamaha: altri 2 anni nel team Petronas

La leggenda del motociclismo italiano Valentino Rossi avrebbe trovato l’accordo con il team Petronas per altri due anni in Moto Gp.

Tutti gli appassionati di corse sperano ancora che Valentino Rossi possa vincere il suo 10° titolo iridato. Il campione di Tavullia ci è andato molto vicino nel 2015, ma quell’anno, l’unico da quando è in Moto Gp in cui Marc Marquez non ha lottato per il titolo, è andato come tutti sappiamo. L’ostruzionismo del pilota spagnolo, la bagarre, il contatto e la penalità che è costata a Valentino il titolo in favore di Jorge Lorenzo.

Leggi anche ->Valentino Rossi fatto fuori dalla Yamaha: clamorosa decisione

Sebbene (2015 a parte), Valentino in questi anni sia stato sempre il miglior pilota del team ufficiale Yamaha in classifica, lo scorso anno un ragazzino francese di un team satellite, Fabio Quartararo, ha dimostrato di avere le carte in regola per vincere non solo le gare ma anche il campionato. Dopo la straordinaria stagione scorsa, il talento italo-francese ha ottenuto numerose proposte di lavoro e la casa di Iwata si è vista costretta ad affrettarne il passaggio al team ufficiale. A farne le spese è stato proprio Valentino che, a 41 anni, è ormai nella parabola discendete della sua infinita carriera.

Leggi anche ->Valentino Rossi, chi è: età, vita privata, carriera del campione di MotoGP

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Valentino Rossi continua a correre: presto l’annuncio dell’accordo

In questi mesi di inattività causa Covid, Valentino Rossi ha dovuto riflettere sul suo futuro. Il pilota ha ricevuto l’offerta per un biennale nel team satellite di Yamaha, Petronas. Si tratta di una retrocessione, ma solo dal punto di vista dell’immagine, visto che dal Giappone gli hanno promesso una moto ufficiale in tutto ad eccezione della carena. Da valutare, dunque, c’era la voglia di continuare a correre, mentre da contrattare con il team c’era la possibilità di portare con sé gli uomini di fiducia.

Secondo le ultime indiscrezioni “Il Dottore” avrebbe trovato l’accordo con Petronas e l’annuncio di un contratto annuale con opzione di rinnovo per il 2022 sarà annunciato a breve. Insomma i fan del 46 possono tirare un sospiro di sollievo e chissà che questa rinnovata fiducia non possa permettere a Valentino di ottenere i record che insegue da tempo: quello di vittorie di Agostini (123 contro le sue 115) e quello di mondiali.

Fabio Scapellato