Sfida social, sbloccato il telefonino della povera Antonella: la scoperta

La ragazzina è morta a gennaio come conseguenza di una assurda sfida social molto in voga su TikTok, nota come ‘blackut challenge’.

sfida social Antonella Sicomero
TikTok sfida social Antonella Sicomero sbloccato il cellulare Foto dal web

Aveva destato scalpore la vicenda della ragazzina morta per una sfida social su TikTok. Lei si chiamava Antonella Sicomero, aveva 10 anni ed i genitori l’avevano trovata moribonda nel bagno di casa con una cintura di accappatoio stretta attorno al collo. Lei stessa si era messa quel cappio al collo per poi riprendersi con il cellulare allo scopo di postare il video.

Leggi anche –> Blackout challenge, Antonella è morta a 10 anni ma salverà altre vite

Tutto questo per ottenere celebrità e messaggi di ammirazione, come in fin troppi coetanei della ragazzina morta fanno. Il decesso della adolescente è avvenuto poi in ospedale, dove lei era giunta in gravissime condizioni. Gli inquirenti da allora hanno aperto una inchiesta per cercare la eventuale responsabilità da parte di terzi. Quello che Antonella ha messo in pratica è noto come ‘blackout challenge’ e consiste in una assurda sfida social che mette la propria persona in mezzo ad un pericolo concreto per la vita, come visto. A quanto pare sarebbe emerso un dettaglio non di poco conto.

Leggi anche –> Baby star di TikTok uccisa alla festa di compleanno dell’amichetto

Sfida social, sbloccato il cellulare di Antonella

Gli investigatori sono riusciti a sbloccare il telefono cellulare della ragazzina, sottoposto a sequestro dopo la sua morte. E non sarebbe venuta fuori alcuna traccia di contatti pericolosi con terzi. Si ipotizzava una istigazione al suicidio, magari con degli sconosciuti che avrebbero incitato Antonella ad agire in maniera così assurda. In realtà pare che tutto quanto accaduto sia da imputare alla sola volontà della giovanissima.

Leggi anche –> TikTok, influencer 48enne siciliana denunciata per istigazione al suicidio

Di immagini della sfida social fatale ad Antonella non ce ne sono. Questo può significare o che lei non abbia fatto in tempo a filmarsi o che forse addirittura non stesse praticando alcun gioco pericoloso. Ma gli inquirenti non credono alla pista del suicidio e ritengono più verosimile che la ragazzina possa avere assistito ad una blackout challenge sul web restandone impressionata. Questo avrebbe fatto sorgere in lei un desiderio di emulazione.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Planking challenge, cos’è la nuova e pericolosa sfida social dei ragazzini

La Procura di Termini Imerese comunque non ha ancora finito e prosegue la sua inchiesta, motivata da una denuncia contro ignoti. Del resto la sorella ed alcuni amici hanno confermato come non fosse la prima volta che Antonella avesse provato a strangolarsi, dopo avere appreso dell’esistenza della sfida sul social per adolescenti TikTok.