L’Oklahoma promuove il turismo locale con la caccia a Bigfoot

L’America lancia la stagione della caccia al Big Foot in Oklahoma per incentivare il turismo. E gli americani impazziscono di gioia! 

Oklahoma Bigfoot
Caccia a Bigfoot per incentivare il turismo

Come fare per incentivare il turismo il più possibile in un momento storico difficile come questo che stiamo vivendo? Con la caccia al Bigfoot.

Il comparto turistico e il settore dei viaggi è messo a dura prova dalla pandemia da Coronavirus e, nonostante l’arrivo del vaccino e l’inizio della distribuzione delle prime dosi, sembra sempre abbastanza complicato riuscire ad organizzare un viaggio all’estero in totale relax. Allo stesso tempo ci sono molte persone che hanno paura di iniziare a viaggiare nuovamente e quindi resta un enorme blocco e un enorme punto di domanda sul futuro del turismo.

L’iniziativa dell’Oklahoma

C’è chi però non si dà per vinto come lo Stato dell’Oklahoma il cui comparto turistico interno ha deciso di promuovere i viaggi tramite un’iniziativa molto particolare: la caccia a Bigfoot.

Così è stata varata così questa iniziativa commerciale piuttosto intelligente nel cuore dell’Oklahoma aprendo la caccia al Bigfoot.

Per chi non lo sapesse si tratta di una creatura, forse immaginaria forse no, che da sempre emoziona tutti gli americani. Si tratterebbe di una sorta di uomo scimmia che però non è stato mai avvistato in modo chiaro e certo. Tuttavia tantissimi americani sono convinti della sua esistenza e, anche coloro che non sono certi sono comunque appassionati alla storia di Bigfoot.

Tutti sulle tracce di Bigfoot

In ogni caso questa idea della caccia alla creatura misteriosa potrebbe portare ad un aumento dei turisti perché sono tanti coloro che vorrebbero incontrare o provare l’esistenza di Bigfoot.

Stabilire una stagione della caccia con tanto di licenza proprio ad hoc per tutti coloro che vogliono provare a incontrare o catturare il Bigfoot porterà moltissime persone a scoprire l’entroterra, le montagne e la natura dell’Oklahoma. Il  tutto in modo molto divertente e assolutamente innovativo!

Chiaro, si tratta di un escamotage e di una tecnica nella speranza di incentivare il turismo, ma da questa idea si potrebbe prendere spunto proprio per dare una nuova ventata di energia anche al comparto turistico nostrano.

(fonte immagini Pixabay)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da harold the teeth (@haroldtheteeth)