Emanuele Fiano, chi è il deputato del Pd: età, curiosità e carriera

Emanuele Fiano è uno dei deputati del Parlamento italiano e fa parte delle fila del PD: scopriamo qualcosa in più su di lui.

In queste ultime ore Emanuele Fiano è stato uno dei componenti della maggioranza di governo che più si è esposto sulla crisi e sulla necessità di andare oltre per il bene del Paese. In un’intervista rilasciata ieri, il deputato ha sottolineato: “Penso che non sia il momento di fare politica ma che sia il momento per la politica, come il Partito Democratico ha indicato da giorni, di fare il massimo sforzo per il Paese, di migliorare anche le cose che nelle settimane scorse, nei mesi scorsi non sono andate bene, come anche il premier ha detto in Parlamento”.

Ieri per Fiano è stato anche il giorno in cui ha pubblicato e presentato ufficialmente il suo libro in ricordo del padre Nedo Fiano, intitolato: Il profumo di mio padre – L’eredità di un figlio della Shoah. Nedo Fiano era uno degli ultimi sopravvissuti alla reclusione nel campo di concentramento di Auschwitz. Lo scrittore è deceduto lo scorso 19 dicembre a 95 anni, dopo aver passato una vita intera a testimoniare l’orrore dell’Olocausto affinché nessuno dimenticasse gli errori commessi nel periodo più nero della storia recente.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Emanuele Fiano, chi è il deputato del PD

Nato a Milano il 13 marzo del 1963, Emanuele ha ereditato dal padre la passione per la difesa dei diritti dei più deboli. Laureatosi in Architettura nel 1988, il politico si è sposato l’anno seguente con Tamara Rabà. Dopo le nozze la coppia decide di andare a vivere per un anno in Israele, un modo per approfondire la conoscenza delle proprie radici culturali. In quell’anno hanno due figli: Davide e Michael. Nel 1990 decidono di tornare in Italia.

Leggi anche ->Morto Nedo Fiano, era uno degli ultimi sopravvissuti ad Auschwitz

Sin dal ritorno a Milano, Emanuele ha cominciato a svolgere l’attività politica per la comunità ebraica locale. Fino al 2001 è stato consigliere della comunità ebraica di Milano, e dal 1998 al 2001 ha ricoperto anche il ruolo di presidente. Dal 2001 al 2006, invece, è diventato consigliere dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane. Proprio in quel periodo comincia l’attività politica nazionale, entrando a far parte dell’Ulivo e diventando deputato nel 2006. Nel 2008 viene rieletto deputato con il PD, viene successivamente confermato nel 2013 e nel 2018.

Leggi anche ->Lello Ciampolillo, chi è il senatore “ritardatario”: età, curiosità e carriera