Night Stalker, chi era davvero Richard Ramirez: la sua terribile storia criminale

Richard Ramirez è stato un serial killer statunitense, soprannominato dai media Night Stalker, il cacciatore della notte. 

Ricardo “Richard” Ramirez è nato a El Paso il 29 febbraio 1960 ed è stato un serial killer statunitense. I media lo soprannominarono “Night Stalker“, il cacciatore della notte, in quanto uccise almeno 13 persone dal 17 marzo 1985 al 31 agosto 1985.

Il più piccolo di cinque figli, Ricardo Ramirez aveva come padre un ex poliziotto che credeva nelle punizioni corporali come metodo educativo. Il cugino Mike è stato un veterano della Guerra del Vietnam che si vantava con lui per aver ucciso e torturato decine di persone. Quando Mike sparò alla moglie, uccidendola, Richard era presente: aveva solo 13 anni. Nel 1985 è stato catturato e condannato alla camera a gas nel 1989 per 41 crimini, di cui 13 omicidi. La sua esecuzione sarebbe dovuta avvenire tramite iniezione letale nell’estate del 2006, ma la Corte Suprema ha negato l’ultimo appello di Ramirez, facendo slittare l’esecuzione a data da destinarsi.

LEGGI ANCHE -> Studentessa morta, il cuore di Jessica si ferma a 22 anni: chi era lei

LEGGI ANCHE -> Christian De Sica e lo zio assassino: l’attore risponde all’insulto sui social

Richard Ramirez, tra i serial killer più crudeli mai esistiti

Ricardo Ramirez è stato soprannominato Night Stalker perché era solito colpire le sue vittime agendo di notte, entrando solitamente attraverso una finestra. Il suo modus operanti era caratterizzato dall’aggressione alle coppie. Ramirez uccideva velocemente l’uomo con un colpo di pistola alla testa, per poi concentrarsi sulla donna: l’oggetto del suo desiderio.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Spesso Ricardo Ramirez era solito sodomizzare le sue vittime e abbandonare i loro corpi mutilati. E’ tra i serial killer più famosi mai esistiti ed è riuscito a sposarsi in carcere  con la giornalista Doreen Lioy e ad evitare per oltre vent’anni l’esecuzione a morte. E’ deceduto nel Carcere di San Quintino il 7 giugno 2013 per insufficienza epatica all’età di 53 anni.

Impostazioni privacy