Milan, il covid toglie due titolari a Pioli: positivi Rebic e Krunic

Il Milan di Pioli perde due pedine della formazione titolare a poche ore dal big match con la Juventus: positivi Rebic e Krunic.

Milan Juventus di questa sera, partita indicata dai giornalisti e dagli addetti al settore come il punto di volta della stagione di entrambe le squadre, sarà una partita senza alcuni grandi protagonisti. Ieri sera è giunto il doppio comunicato della Juve nei quali si informava della positività al Covid-19 di Alex Sandro e Juan Cuadrado. Ma le assenze causate dal virus non riguarderanno solo la squadra bianconera.

Poco fa è uscito un comunicato del Milan nel quale s’informa che due calciatori, inseriti da Pioli nello scacchiere iniziale della sua formazione, non potranno scendere in campo poiché positivi al virus: “AC Milan comunica che Ante Rebić e Rade Krunić sono risultati positivi ad un tampone molecolare effettuato nella giornata di ieri in previsione della gara contro la Juventus. I giocatori, asintomatici, sono rimasti in isolamento a domicilio dove oggi è stato prelevato un secondo tampone di controllo. Le autorità sanitarie sono state prontamente informate. Tutti i componenti del gruppo squadra sono stati sottoposti ad ulteriore test in data odierna con esito negativo”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Come giocherà il Milan

Due assenti per parte dunque nella sfida principale di questa 16a giornata di campionato, ma sono di sicuro più pesanti quelle dei padroni di casa. Il Milan doveva già fare a meno di Bennacer e Tonali a centrocampo, Saelemakers sulla trequarti e Ibrahimovic in attacco. L’assenza di Krunic impone a Pioli di inventare un centrocampo a due senza un vero interprete del ruolo.

Leggi anche ->Rinvio Milan Juventus, nuovi tamponi: cosa succede ora

L’unica possibilità che gli rimane è quella di arretrare Chalanoglu sulla mediana ed affidarsi ai giovanissimi Diaz e Hauge sulla trequarti. I rossoneri hanno dimostrato in questa stagione di riuscire a fare a meno di qualche titolare, ma per la partita di oggi la formazione di Pioli è decisamente rimaneggiata. Un indubbio vantaggio per la Juventus che può approfittare di questo momento di difficoltà del Milan per avvicinarsi alla vetta.

Leggi anche ->Juve-Milan non si gioca? La decisione dell’Asl ribalta tutto

Gestione cookie