Rinvio Milan Juventus, nuovi tamponi: cosa succede ora

Ore intense in casa Juventus con un nuovo giro di tamponi a poche ore dalla sfida con il Milan: cosa succederà ora?

Milan Juventus

Non c’è pace per Andrea Pirlo. Dopo Alex Sandro, nel pomeriggio di ieri è arrivata anche la notizia della positività di Juan Cuadrado, che era squalificato nell’ultimo turno di campionato contro l’Udinese. Nella giornata di oggi, mercoledì 6 gennaio, a poche ore dal big-match contro il Milan ci sarà un nuovo giro di tamponi per la Juventus. Al momento l’Asl di Torino ha scongiurato il rinvio della sfida, ma qualcosa potrebbe succedere in caso di nuove positività.

Leggi anche —> Calciomercato, continua il trend delle plusvalenze: la Juventus è ancora la regina

Leggi anche —> Juventus Fiorentina, moviola: “Manca un rosso e almeno un rigore”

Rinvio Milan Juventus, al momento nessun focolaio

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Non esiste al momento un focolaio in casa bianconera con due casi positivi. Se la situazione dovesse degenerare, l’Asl di Torino prenderebbe nuove decisioni. Per ora la sfida si giocherà, ma in casa Juventus non c’è tranquillità a poche ore da uno scontro diretto decisivo per il campionato. Ai microfoni di “Top Calcio 24” è intervenuto anche Matteo Marnati, assessore alla Ricerca applicata per l’emergenza Covid della Regione Piemonte:  “Milan-Juve si giocherà. Ho appena sentito il direttore generale della Asl Torino e mi ha risposto che non è stata presa alcuna decisione. Il nostro interesse è che siano le autorità sportive a gestire la questione”. Poi ha concluso: “Non c’è un’emergenza che giustifichi un intervento dell’Asl Torino. La gara ci sarà. Credo che Testi sia stato frainteso e penso volesse dire che andrà valutata la gravità così come avviene quotidianamente in altri settori”.

Milan Juventus