18enne muore di Covid all’improvviso: “L’ha divorata in 3 giorni”

Una ragazza di appena 18 anni è morta all’improvviso di Covid-19, senza avere nessuna patologia pregressa: il racconto dei genitori è straziante.

Una ragazza di 18 anni sana, senza alcuna patologia pregressa, è morta di Covid dopo che il virus l’ha “divorata” per tre giorni. Lo ha raccontato la madre, in lutto. Sarah Simental è stata ricoverata in ospedale a Chicago, sua città natale, il 23 dicembre. In brevissimo tempo un leggero mal di testa è peggiorato fino ad aggiungersi a mal di gola e dolori al corpo. Le condizioni di Sarah hanno continuato a peggiorare una volta in ospedale: la ragazza è stata trasportata in aereo all’ospedale dell’Università di Chicago per un trattamento specialistico,  ma i medici non sono stati in grado di salvarla e la 18enne è morta il 26 dicembre.

18enne muore di Covid all’improvviso, il racconto dei genitori

Suo padre Don ha raccontato: “Non riesco a credere a quanto velocemente sia peggiorata la situazione”. Deborah, la madre di Sarah, ha aggiunto: “L’ha letteralmente divorata. E nessun genitore dovrebbe mai vedere il proprio figlio passare una cosa del genere”. I Simentals hanno detto ad ABC7 che sono riusciti a stare al capezzale di Sarah mentre moriva. Hanno detto anche che la figlia non si è resa conto di quanto fosse malata, ma che era sconvolta per il fatto di dover passare il Natale in ospedale. Deborah ha raccontato: “Mi ha chiamato piangendo per dirmi che si sarebbe persa il Natale. Io ho dovuto rassicurarla che è solo un giorno sul calendario, e che quando sarebbe tornata a casa avremmo festeggiato il natale con lei. Purtroppo non è successo”.

Potrebbe interessarti leggere anche —> Vaccino Oxford-AstraZeneca approvato dalla Gran Bretagna

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI!

Sarah doveva diplomarsi alla Lincoln Way East High School in estate, e aspirava ad avere una carriera nella cura degli animali. Il Covid-19 ha contagiato oltre 19.3 milioni di americani, e ne ha uccisi più di 335.000.