Morto a Palermo Felice Rispoli, il poliziotto era ricoverato a causa del Covid

Felice Rispoli, poliziotto in servizio nel palermitano è morto nelle scorse ore dopo essere stato ricoverato nel Covid Hospital di Partinico.

Il Covid-19 continua a mietere vittime in tutta Italia. Sono ben 659 le persone decedute nelle ultime 24 ore, 26 delle quali si trovavano ricoverate in Sicilia. Nella regione più grande d’Italia ieri sono stati registrati ben 995 nuovi casi, un aumento improvviso che preoccupa in vista dei prossimi giorni e che potrebbe portare ad un nuovo periodo di criticità successivamente alle feste. Tra le vittime c’è anche Felice Rispoli, poliziotto che da qualche giorno si trovava ricoverato al Covid Hospital di Partinico.

La notizia della tragica dipartita dell’agente è stata comunicata dal corpo di Polizia in un lungo post Facebook di condoglianze. In questo viene raccontato l’uomo dietro alla divisa, la persona sempre sorridente e cordiale, disponibile per chiunque ne avesse bisogno. L’uomo lascia un vuoto in chiunque l’abbia conosciuto, specialmente nei suoi familiari e nei due figli: Adriana e Luigi.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Morto l’agente Felice Rispoli, il post di condoglianze della Polizia

Nel post di commiato pubblicato sulla pagina Facebook della Polizia di Stato si legge tutto il dolore per la scomparsa di un agente e di un uomo che ha svolto il proprio lavoro con dedizione e impegno: “La Polizia di Stato piange l’ennesima scomparsa di un suo figlio a causa del Covid-19. La gioiosità di Felice, 53 anni, e la sua voglia di vivere, hanno lasciato un segno indelebile tra i colleghi del glorioso Reparto scorte della questura di Palermo”.

Leggi anche ->Cosa posso fare oggi 30 Dicembre: viaggi e spostamenti nella zona arancione

Nel prosieguo del post viene sottolineato come Luigi fosse stato per molti giovani agenti un esempio da seguire: “Lui che, molte volte, è stato esempio e guida per i giovani poliziotti chiamati a svolgere un lavoro delicato”. E si conclude con le dovute condoglianze alla famiglia ed ai figli: “Lascia un vuoto incolmabile per i suoi familiari e per i suoi due figli Adriana e Luigi attorno ai quali ci stringiamo, commossi, nel dolore”.

Leggi anche ->Riaperture scuole, c’è l’ok del Cts: “Non sono luoghi pericolosi”