Capodanno 2021: tutti i cibi portafortuna del mondo

Quali sono i piatti della tradizione che si mangiano a Capodanno nel mondo? Tutte le usanze portafortuna.

Cibi fortuna Capodanno 2021
Cibi fortunati del mondo

È usanza che, a Capodanno e la sera del veglione la notte di San Silvestro, si portino a tavola prelibatezze di ogni tipo. Lasagne, cannelloni, tortellini, carne e salumi di ogni tipo. Ma ci sono dei piatti che, più di altri, non possono proprio mancare perché sono considerati dei veri e propri cibi portafortuna.

Mangiarli la notte del 31 dicembre, allo scoccare della mezzanotte, significa augurarsi un po’ di buona sorte e tirare dalla propria parte la benevolenza della dea bendata. Almeno così raccontano tradizioni e leggende. Se in Italia il compito di portare fortuna è nelle mani di cotechino e lenticchie, nel mondo i piatti che non possono mancare a Capodanno sono tantissimi e molto diversi gli uni dagli altri!

Piatti portafortuna nel mondo per Capodanno

Quali sono allora i cibi che portano fortuna nel mondo e che si devono mangiare a Capodanno? In Inghilterra, tanto per cominciare, la notte del 31 dicembre viene servito il classico pudding. Un dessert tipico della zona, ma per Capodanno viene condito con un’aggiunta speciale: delle monete. Occhio ai denti insomma, ma se le trovate sappiate che la fortuna è dalla vostra parte! In America invece la sera del 31 non può mancare sulla tavola una buona dose di fagioli occhio nero, serviti con zuppa di cavolo e maiale. Queste pietanze insieme non solo portano fortuna, ma sono anche simbolo di abbondanza!

Spostandoci invece in Germania, qui il piatto tipico per la fine dell’anno è l’aringa mentre in Polonia non possono mancare i Bigos. In Francia invece largo all’abbondanza e soprattutto ai cibi di lusso come ostriche, fois gras e lumache!

Un cibo classico, ma che a Capodanno è ricco di significato, sono i noodles in Giappone. Per la fine dell’anno vengono realizzati molto più lunghi del solito proprio per simboleggiare prosperità e fortuna in abbondanza! Altra usanza particolare e che si dice porti fortuna è legata ai chicchi d’uva. In Spagna infatti è tradizione mangiarne 12 allo scoccare della mezzanotte. E bisogna farlo entro i 12 rintocchi per avere quanta più fortuna possibile. Stessa usanza la ritroviamo in Portogallo, ma invece dell’uva si mangia l’uvetta.

Ecco allora che questi piatti tipici e particolari di Capodanno sono portafortuna provenienti da tutto il mondo! Che dite, li aggiungiamo al nostro menù dell’ultimo dell’anno?

(Fonte Immagini Pixabay)