Report, minacce choc a Sigfrido Ranucci: “Deve restare un vegetale”

Il noto giornalista Rai e conduttore di Report, Sigfrido Ranucci, è stato oggetto di pesanti intimidazioni: “Bast***, speriamo ti prenda un tir in pieno”.

Sigfrido Ranucci ancora vittima di insulti, imprecazioni e minacce. Il noto giornalista Rai e conduttore di Report è stato oggetto di parole orribili, come spesso gli capita alla vigilia della messa di onda di inchieste scottanti confezionate dalla sua redazione.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Sigfrido Ranucci nel mirino degli haters

La “patata bollente” in questo caso è una puntata di Report preparata dallo stesso Sigfrido Ranucci e tutta dedicata alle stragi, che andrà in onda il prossimo lunedì, 4 gennaio 2021, alle 21.30 su Rai1. In particolare, la trasmissione si occuperà della strage di Bologna e di quelle del ’93: nelle anticipazioni si legge che la trattativa Stato-mafia verrà raccontata come mai è stato fatto fino a questo momento.

Leggi anche –> Chi è Sigfrido Ranucci: età, carriera e vita privata del conduttore di Report

Leggi anche –> Report | ‘Pressioni politiche sulle discoteche aperte in Sardegna’ 

Leggi anche –> Report, documento scottante: “Rischiamo una denuncia, ma lo pubblichiamo” 

Non è una novità che la trasmissione di approfondimento condotta da Sigfrido Ranucci sia spesso e volentieri nell’occhio del ciclone, vista la delicatezza dei temi che tratta, vedi l’ultima puntata sul presunto scandalo relativo al piano pandemico italiano, mai aggiornato dal 2006. Stavolta le anticipazioni hanno scatenato una reazione a dir poco scomposta da parte di Francesco Biava, ex capo segreteria di Gianni Alemanno al ministero delle politiche agricole: “Bast***. Domani vomiterai le tue menzogne, da una rete pubblica, senza che nessun contraddittorio sia possibile, pagato con i soldi del nostro canone, in perfetto stile staliniano”. Nel condannare tali parole, Report ha mostrato altri messaggi scabrosi indirizzati a Ranucci, del tipo: “Speriamo che lo prenda un tir in pieno ma che rimanga vegetale”. Esternazioni che si commentano da sé, ma guai a prenderle sottogamba…