Infermiera addetta ai vaccini risulta positiva al Coronavirus

Un’infermiera addetta ai vaccini contro il Covid-19 in una RSA in Spagna, a Lleida, è risultata positiva al virus.

(MAUD WATINE/AFP via Getty Images)

Un’infermiera dell’équipe che domenica ha iniziato a somministrare le vaccinazioni contro Covid-19 presso la residenza Balàfia I di Lleida, in Catalogna, è risultata positiva al Coronavirus. Alla stessa infermiera a quanto pare non sarebbe stato somministrato il vaccino. Quattro suoi colleghi sono ora in isolamento, così come i 66 residenti del centro anziani.

Leggi anche –> Controlli Covid, multe e chiusure dopo il primo giorno di zona arancione

In questa stessa residenza che ospita decine di anziani è stato rilevato anche un altro positivo. Il Dipartimento della Salute ha indicato che non vi è alcuna relazione tra i due casi. Nelle scorse ore è stato avviato lo screening dei 78 lavoratori del centro che ospita gli anziani. Le misure di accertamento proseguono oggi pomeriggio.

Leggi anche –> Covid, l’accusa del chirurgo: “Il vaccino di De Luca spettava a me”

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Positiva al Coronavirus un’infermiera addetta ai vaccini: il caso in Catalogna

(MARC O’SULLIVAN/POOL/AFP via Getty Images)

L’infermiera del team di vaccinazione è risultata positiva nella giornata di ieri, appena 24 ore dopo aver effettuato i vaccini contro il Covid-19 nel centro residenziale. Lo ha confermato El Pais sul suo sito Internet. Fonti del Dipartimento della Salute indicano che il rischio di contagio con gli utenti è minimo. Secondo quanto accertato, infatti, il personale sanitario era debitamente protetto, indossando camici, guanti e doppia maschera. Inoltre, non sono stati in contatto con i residenti della struttura per anziani per oltre 15 minuti.

In Catalogna, come in tutto il resto della Spagna e di Europa, nella giornata di domenica 27 sono state avviate le vaccinazioni contro Covid-19. In particolare, nella Regione hanno ricevuto il vaccino 802 persone, tra utenti e lavoratori di case di cura. Il primo vaccino in assoluto nella Regione è stato ricevuto da Josefa Pérez, 89 anni e residente in un centro a L’Hospitalet de Llobregat. Invece, nella residenza Balàfia I di Lleida, dove appunto si è verificato il caso di positività, la prima vaccinata è Milagros García, 79 anni.