Scienziato ucciso, lavorava a cura anti Covid: è l’ottava morte misteriosa

Uno stimato scienziato ucciso in circostanze molto sospette. Lui ed altre sette vittime scomparse prima di lui lavoravano tutte ad un vaccino.

scienziato ucciso Kagansky
Mistero sulla morte di uno scienziato ucciso Foto dal web

In tanti si stanno ponendo degli interrogativi in merito al decesso di uno scienziato ucciso in circostanze controverse. Lui era il dottor Kagansky e ha perso la vita in maniera a dir poco movimentata. Infatti lo hanno visto precipitare dal 14° piano di un palazzo, finendo con il perdere la vita sul colpo una volta schiantatosi al suolo. Indossava soltanto un paio di mutande e recava su di sé i segni di una coltellata.

Leggi anche –> Dpcm Natale, le regole fino al 6 gennaio: come evitare le multe

La notizia ha avuto ampio risalto sui media russi, che non hanno mancato di specificare un dettaglio alquanto significativo. E cioè che Kagansky pare stesse lavorando ad un vaccino in grado di debellare il Coronavirus. Per lungo tempo la vittima aveva soggiornato in Scozia. Circa 13 anni, dove aveva portato avanti il suo lavoro di scienziato, prima di ritornare in patria, a Vladivostok. Si tratta di una località situata nell’estremo versante est della sconfinata Russia. Ma l’uomo si trovava a San Pietroburgo ufficialmente per una visita ad un suo amico. San Pietroburgo dista da Vladivostok ben 9480 km e si trova più a ovest.

Leggi anche –> Vaccino Covid, Locatelli: “Ritornano i camion carichi di morti”

Scienziato ucciso, è l’ottavo caso del genere negli ultimi mesi

Ci sono degli indizi raccolti dagli inquirenti in base ai quali Kagansky sarebbe rimasto coinvolto in una colluttazione con uno o più individui prima di cadere nel vuoto. Inoltre risulta esseri anche un arresto. In manette si trova al momento un uomo di 45 anni, fortemente sospettato di avere aggredito mortalmente lo scienziato ucciso.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Variante Covid, spunta un altro caso in Italia: è una ragazza

Lui è l’ottava persona ad avere perso la vita in maniera violenta per quanto riguarda l’ambito dei ricercatori impegnati in studi deputati a trovare una cura per il Covid. Anche le altre sette vittime precedenti hanno perso la vita dopo una caduta dalla finestra. Certo è che qui sono presenti anche delle lesioni inferte da coltellate, cosa che non lascia dubbi in merito ad un assalto da parte di ignoti.