Londra in lockdown: cancellato il Natale, nessun ospite a casa

Le misure prese da Boris Johnson per contenere la pandemia: lockdown, tutti a casa, cancellato il Natale

Londra
Il Natale di Londra sarà in totale lockdown

Shopping forsennato ad Oxford Street, tacchino ripieno da mangiare in famiglia e Christmas carol da cantare nelle chiese. Ma non questo Natale, thanks. Londra va in lockdown e si prepara già da domani a chiudere tutto. La decisione, drastica, è stata presa oggi dal governo del premier Boris Johnson.

La situazione nel sud dell’Inghilterra è molto preoccupante anche per via della nuova variante del coronavirus che sembra ancora più contagiosa della precedente (fino al 70% in più). Il momento è estremamente delicato e le feste di Natale rischiano di creare uno tsunami.

Il Primo Ministro Boris Johnson ha annunciato oggi pomeriggio quello che era già nell’aria: il lockdown per Londra e tutto il sud dell’Inghilterra: “Con la morte nel cuore devo annunciare che non possiamo avere il Natale che avevamo programmato”.

Natale a Londra: tutto chiuso e zero ospiti a casa

Londra è già tutta addobbata per Natale: Oxford Street, Regent Street, l’albero di Natale a Trafalgar Square, poi Covent Garden con i suoi addobbi, e i magazzini Harrods che rendono scintillante Brompton Road a Knightsbridge. Non ci sono turisti in questo Natale a Londra, ma lo shopping natalizio ha preso il via. Ora lo stop e un Natale che sarà tutto diverso.

Fino a pochi giorni fa gli inglesi si immaginavano un Natale da trascorrere con i parenti, tanto che lo stesso Johnson aveva definito ‘disumano cancellare il Natale’ invece tutto è cambiato in poco tempo. “Siamo molto rammaricati e amareggiati – ha detto il premier – ma quando cambiano i fatti devi cambiare approccio. Quando il virus cambia il suo metodo di attacco, noi dobbiamo cambiare il nostro metodo di difesa. Non è possibile ignorare la velocità di trasmissione della nuova variante”.

Le regole del lockdown di Londra

Il lockdown varato dal premier Johnson riguarderà Londra e tutto il sud dell’Inghilterra, attualmente l’area più colpita dalla pandemia.

Da domani, 20 dicembre, al 30 dicembre chiuderanno tutti i negozi, tranne quelli essenziali, chiuderanno le palestre e i centri sportivi. Non si potrà uscire di casa se non per motivi di urgenza o necessità. Chi può dovrà adottare lo smart working.

E il giorno di Natale? Ognuno a casa sua. Nessuno potrà avere ospiti, né la vigilia, né il giorno di Natale, né il boxing day com’è chiamato a Londra il giorno di Santo Stefano. Unica eccezione è per le persone che si trovano in stato di necessità che potranno vedere in questi 10 giorni di lockdown le persone che gli prestano assistenza.

Il 30 dicembre verrà valutata la situazione ed eventualmente verranno rimosse alcune restrizioni. Ma certo è difficile che verrà dato un via libera al veglione del 31 dicembre.

 

Previous articleElisabetta Gregoraci, paura nella notte: intervengono i pompieri
Next articleSerena Bortone raggela lo studio: sgrida lo staff di Oggi è un altro giorno
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.