Chi è Sadhguru, il guru che gira il mondo in motocicletta

La storia di Sadhguru, chi è e perché è diventato così famoso in tutto il mondo.

Se non lo conoscete, sicuramente lo avrete sentito nominare. Si tratta di Sadhguru ed è uno Yogi indiano diventato molto famoso in tutto il mondo perché è seguito anche da star come Robbie Williams o Will Smith e in Italia, Fabio Volo.

Il suo nome vero Jaggi Vasudev e ha fondato la sua Isha Foundation, un’organizzazione no profit che offre lo studio e delle lezioni di yoga per tutte le persone del mondo. Mira anche a sviluppare la comunità e a distribuire, oltre che saggezza ed esperienze spirituali, anche proprio un concetto di socialità e di comunità che è venuto meno. Ma chi è Sadhguru e perché è diventato così famoso?

Chi è Sadhguru

Sappiamo che è il più piccolo di altri quattro fratelli e nasce in una famiglia che era abituata a viaggiare perché suo padre lavorava presso le ferrovie indiane. A 12 anni è entrato in contatto con il suo primo insegnante di yoga che gli ha trasmesso alcune pratiche e alcune asana che ha continuato regolarmente a fare. E  proprio lui stesso ha dichiarato che continuare a fare questa attività yogica con costanza tutti i giorni lo ha portato, in seguito, oltre che al raggiungimento del benessere fisico, ad una conoscenza spirituale molto importante.

La prima esperienza spirituale

Dopo gli studi classici si è laureato all’Università in letteratura inglese e si è appassionato tantissimo ai viaggi e alle motociclette. Tanto che se ne comprò una e con essa girò spesso diversi luoghi del mondo e del paese proprio in sella alla sua moto.

Inizialmente solo per piacere, ma a 25 anni in uno dei viaggi fatti da Sadhguru pare che si sia ritrovato nel bel mezzo di una esperienza spirituale che segnò l’inizio del suo cammino nel mondo della fede e dello yoga. Capì infatti che la distinzione tra questo sono io e questo è qualcos’altro, in realtà non era così concreta. Sadhguru in quel momento si è sentito tutt’uno con qualsiasi cosa lo circondasse: aria e roccia compresa.

Gli insegnamenti spirituali

A questo punto, dopo questa esperienza così travolgente, lascio tutte le sue attività ad un amico e si buttò appieno dell’esperienza mistica. Nel 1983 sempre nella sua città natale tenne la sua prima lezione di yoga con 7 partecipanti. Sempre in sella alla sua motocicletta, andrò in giro a insegnare la pratica yoga a sempre più persone e non voleva essere pagato. Le eventuali offerte venivano donate a vari enti di beneficienza.

Nel 1994 Sadhguru inizio anche a fare dei veri e propri programmi all’interno di un centro di yoga. E aprì al pubblico ufficialmente nel 23 novembre del 1999 uno suo spazio in cui può entrare chiunque. Non è importante la religione o qualsiasi tipo di credenza. All’interno di questo spazio ci si sente a casa an che grazie a dei rilievi scultorei dei simboli che arrivano da qualsiasi religione: Islam, Induismo, Buddismo, Ebraismo, Shintoismo, Cattolicesimo e tutti sono scritti all’interno proprio come se fosse un benvenuto universale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sadhguru (@sadhguru)

Ha scritto moltissimi libri è diventato molto famoso e la sua Guida alla Gioia è entrata nella lista dei best seller del New York Times. Tutti i suoi testi sono considerati ricchi di strumenti fondamentali che aiutano ad iniziare un viaggio di autoanalisi trasformazione proprio io.