Sangue di San Gennaro, la liquefazione del 16 dicembre non è avvenuta

Era attesa per la giornata di oggi, 16 dicembre, la tradizionale liquefazione del sangue di San Gennaro. Il prodigio però non si è verificato.

sangue di San Gennaro liquefazione
Niente liquefazione del sangue di San Gennaro liquefazione il 16 dicembre 2020 Foto dal web

Non è avvenuta la tradizionale liquefazione del sangue di San Gennaro. L’evento avviene da sempre il 19 settembre, giorno del calendario dedicato al Santo, ed il 16 dicembre. Ma questa volta il prodigio non ha avuto luogo. Teatro dell’evento, ritenuto prodigioso dalla Chiesa, è la Cappella di San Gennaro all’interno del Duomo di Napoli.

Leggi anche –> San Gennaro, chi era: storia del vescovo martire patrono di Napoli

Nella mattinata di mercoledì 16 dicembre 2020 si è tenuta la messa celebrata da monsignor Vincenzo De Gregorio. Al termine della funzione religiosa proprio lo stesso monsignore ha annunciato di avere trovato il sangue contenuto nell’ampolla “assolutamente solido”. La reliquia è custodita in una cassaforte e viene estratta solamente nelle date prestabilite. C’è chi ha visto il mancato fenomeno come una sorta di segno in relazione a tutti gli eventi nefasti avvenuti nel corso del 2020. Ma non è la prima volta che il sangue di San Gennaro non si liquefa. È già avvenuto altre volte in passato. Tre sono gli appuntamenti nel corso dell’anno durante i quali i fedeli attendono l’evento.

Leggi anche –> San Gennaro: si rinnoverà la liquefazione del sangue del Santo?

Sangue di San Gennaro, la liquefazione iniziò quasi due millenni fa

Oltre al 19 settembre ed al 16 dicembre c’è anche la prima domenica di maggio, per un appuntamento da sempre interpretato come portatore di buona fortuna. La credenza popolare di Napoli attribuisce grande importanza a San Gennaro, che in vita fu un vescovo e martire cristiano. Le poche notizie sul suo conto che ci sono pervenute oggi ne attestano l’esistenza tra gli anni 272 e 305, durante il periodo dell’imperatore Diocleziano.

Se vuoi conoscere tutte le notizie in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> News | Napoli: in mostra il tesoro di San Gennaro

Quest’ultimo fu totalmente avverso ai cristiani e si rese responsabile di tante persecuzioni. La tradizione attribuisce proprio ad uno di questi episodi la morte di San Gennaro. Sempre stando a quanto riferisce la tradizione, il primo episodio di liquefazione del sangue del Santo risalirebbe all’epoca di Costantino I, praticamente poco dopo il suo martirio, quando le spoglie del Santo vennero traslate a Napoli dall’Agro Marciano.