Emir Kusturica, chi è il regista del documentario su Maradona

Emir Kusturica è il regista di Maradona, una pellicola biografica del 2006. Ecco tutto quel che c’è da sapere su di lui. 

Stasera su La7 in seconda serata, a partire dalle 23:05, va in onda il film Maradona di Emir Kusturica, una pellicola biografica del 2006 di produzione franco-spagnola che racconta la straordinaria e incredibile carriera del Pibe de Oro, ma anche le sue vicende umane. Conosciamo più da vicino il regista.

Leggi anche –> Morte Maradona: negligenza e abbandono, per la Procura è omicidio

Leggi anche –> Maradona evasore fiscale, non è vero nulla: ecco la verità

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’identikit di Emir Kusturica

Emir Nemanja Kusturica è nato il 24 novembre 1954 a Sarajevo ed è un regista cinematografico, musicista e sceneggiatore jugoslavo naturalizzato serbo, in precedenza (dallo scioglimento della Jugoslavia nel 1992 al 2005) bosniaco, che ha riscosso grande successo internazionale tra gli anni ’80 e ’90, dirigendo film dal carattere decisamente surreale e grottesco, e non privi di graffianti spunti satirici, che gli sono valsi numerosi premi e riconoscimenti.

Già al liceo Kusturica dimostrò la sua attitudine per il cinema realizzando due cortometraggi. Iscrittosi alla celebre accademia cinematografica FAMU Academy of Performing Arts di Praga, si è laureato nel 1977 con il cortometraggio Guernica, vincitore di un premio al Festival Internazionale del cinema di Karlovy Vary. Dopo alcuni anni trascorsi alla tv di Stato, ha debuttato nel mondo del cinema nel 1981 con Ti ricordi di Dolly Bell?, tratto da un romanzo di Abdulah Sidran, premiato con il Leone d’oro al Festival di Venezia dello stesso anno come miglior opera prima.

La sua seconda pellicola, Papà… è in viaggio d’affari, ha vinto la Palma d’oro al Festival di Cannes, cinque premi in patria (sorta di Oscar jugoslavi), ed è stata nominata per l’Oscar come “miglior film straniero”. Nel 1989 ha ricevuto un’accoglienza ancora migliore Il tempo dei gitani. Dopo lo scoppio della guerra in Bosnia, nel 1992, sentendosi molto più vicino alla cultura serba, Kusturica si è trasferito da Sarajevo a Belgrado dove ha continuato a girare film di grande successo. Vale la pena di ricordare Il valzer del pesce freccia e Underground (1995), considerato dalla critica il suo capolavoro e uno dei migliori film del secolo scorso, Gatto nero, gatto bianco, La vita è un miracolo.

Kusturica si è anche cimentato con successo come musicista e come attore, ed è celebre per i suoi forti e continui attacchi ai movimenti della destra ultranazionalista serba (nel 1993 sfidò addirittura Vojislav Šešelj a duello). Ha inoltre pubblicato il libro Dove sono in questa storia, un romanzo autobiografico. E’ sposato con Maja Mandić, con cui ha avuto due figli, Stribor e Dunja.

Leggi anche –> Cristiana Sinagra, chi è: età, lavoro, vita privata dell’ex di Maradona

Leggi anche –> Maradona, il medico personale nei guai: gravissime accuse

EDS