Alessandra Mussolini, la rissa con Luxuria: come andò davvero e come è finita

Una rissa di tanti anni fa tra Alessandra Mussolini e Luxuria: il retroscena di quello scontro davvero acceso

Alessandra Mussolini

Le antipatie tra Alessandra Mussolini e Vladimir Luxuria sono ormai note ai più. Il primo scontro avvenne tanti anni fa, nel 2006, a Porta Porta da Bruno Vespa. Arrivarono i primi insulti della Mussolini che subito l’attaccò: “Meglio fascista che frocio”. E Luxuria rispose senza fare tante polemiche limitandosi a dire: “Ho sentito una persona che si vanta di essere fascista. Questa cosa mi preoccupa molto”.

Leggi anche —> Alberto Matano svela relazione con Alessandra Mussolini: perché l’ha difesa

Leggi anche —> Bufera su Alessandra Mussolini, le parole su tradimenti e marito

Alessandra Mussolini, le polemiche con Luxuria

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Negli anni la stessa Mussolini ha ammesso le sue colpe, com’è avvenuto in un’intervista ai microfoni di Chi: “Fu un incubo, oltre che un mio grande errore. In politica, purtroppo, le performance hanno un certo peso e non esistono mai vie di mezzo: o è tutto bianco o tutto nero. Mentre nella vita ci sono mille sfumature che sono i colori più belli. Anche nel 2011 si è resa protagonista di dichiarazioni che hanno suscitato tanta rabbia: “Un conto sono i single, un conto le coppie omosessuali. Io sono contraria alle adozioni per le coppie omosessuali. Io credo che i single, anche con tutti i controlli necessari, possano dare tantissimo a un bambino”. Attraverso il programma di Rai1 Ballando con le Stelle sono arrivate le scuse della stessa Mussolini a distanza di 15 anni: “In un momento così questa cosa non andava detto, ma non va tolta dal contesto visto che fui additata come ‘fascista’. Sicuramente da parte di Vladimir e da parte mia sono state frasi fuori luogo”. Pace fatta.

Luxuria