Palermo, scambio di salme: il caro estinto non si trova: “Sepolto altrove”

Assurdo errore in obitorio a Palermo, dove i parenti di un uomo morto per il virus trovano nella bara uno sconosciuto. Indaga la Procura.

Palermo scambio salme
A Palermo scambio salme in obitorio Foto dal web

A Palermo è accaduto un inconveniente che ha suscitato in maniera più che legittima sconcerto ed anche non poca rabbia. Infatti all’interno dell’obitorio del locale ospedale Civico due corpi di persone morte sono stati scambiati per errore. Ed addirittura uno di essi è andato pure smarrito.

Leggi anche –> Tragico scambio di identità, uomo viene sfigurato con l’acido: vita distrutta

Sulla vicenda sta indagando la Procura del capoluogo siciliano, che ipotizza anche alcuni reati avvenuti. A parlarne è PalermoToday, che ha raccolto la testimonianza di una congiunta di un individuo morto a causa del virus. Una impresa di pompe funebri si è fatto carico del trasporto del caro estinto da Palermo a Messina. Ma una volta giunto a destinazione, agli occhi dei famigliari c’era un’altra persona priva di vita all’interno del sacco e si trattava di un perfetto sconosciuto.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Leggi anche –> Virus, scambio di defunti: cremato il corpo di un altro

Palermo, lo scambio di salme è assurdo: si indaga

Si è scoperto che si trattava di un altro individuo morto per lo stesso motivo ascrivibile alla pandemia. E la cui famiglia aveva già celebrato il funerale e provveduto a fare seppellire al cimitero di Roccamena, in provincia di Palermo. A questo punto si ritiene con altissime probabilità che il cadavere della persona che avrebbe dovuta essere sepolta a Messina si trovi lì dentro. Ma chi ha fatto si che accadesse una simile, fantozziana assurdità? Ad ogni modo, gli inquirenti hanno convocato tutti i parenti stretti dei malati che hanno perso la vita per colpa del virus all’ospedale Civico di Palermo negli ultimi giorni. Si tratta di otto casi, e l’intenzione è quella ci accertare che in tutto questo non siano accaduti ulteriori pasticci. Di certo ci sarà la riesumazione dell’uomo sepolto a Roccamena. I costi annessi saranno a carico dello Stato.

Leggi anche –> Funerale | caro estinto in avanzata decomposizione | Scambio di accuse