Tragico scambio di identità, uomo viene sfigurato con l’acido: vita distrutta

A seguito di un tremendo caso di scambio di identità, un uomo e padre è stato sfigurato con l’acido. L’uomo che l’ha attaccato riceve una sentenza ridicola. 

Uno sviluppatore di proprietà di nome Andreas Christopheros è rimasto sfregiato a vita e permanentemente cieco da un occhio in seguito ad aver subito un tremendo attacco. L’uomo si è sentito profondamente deluso dal sistema giudiziario dopo aver scoperto che la persona che l’ha attaccato ha ricevuto una riduzione di pena.

LEGGI ANCHE -> Condannato a 16 anni di carcere per crimine d’odio, ha incendiato la bandiera LGBT

LEGGI ANCHE -> Violentata e uccisa a 20 anni: condannato l’amico di infanzia

Andreas Christopheros è stato vittima di un tremendo attacco quando un uomo gli ha gettato dell’acido sul viso, sfigurandolo permanentemente. David Phillips ha viaggiato per centinaia di chilometri in cerca di vendetta, ma è arrivato alla casa sbagliata. Ha ammesso di aver causato lesioni personali gravi in maniera intenzionale ed è stato condannato all’ergastolo nel 2015. Secondo il giudice che ha seguito il caso, Phillips era un pericolo per il pubblico che ha gettato il liquido corrosivo sul volto di Andreas quando quest’ultimo ha aperto la porta della sua abitazione. L’uomo di 35 anni è oggi cieco da un occhio ed ha ancora tremende bruciature e vive con il figlio Theo e la moglie Pia, di 38 anni.

LEGGI ANCHE -> Donna pedofila condannata a 12 anni dopo diverse aggressioni sessuali

Sentenza ribaltata dopo il crimine atroce

Al processo per l’appello di David Phillips, il giudice ha ribaltato la sentenza: dall’ergastolo è stata ridotta a 16 anni di reclusione. Andreas ha dichiarato di sentirsi deluso e amareggiato dopo aver scoperto che il suo aggressore è stato spostato in una “prigione aperta” dove gli viene concesso di vedere la sua famiglia e, tra cinque anni, potrà addirittura essere libero. “Come può uscire così presto? Come può aver fatto quello che ha fatto e passare solo cinque anni e mezzo dietro le sbarre? Sono profondamente deluso dal sistema giudiziario“, ha dichiarato Christopheros. L’uomo dovrà continuare a subire interventi chirurgici per il resto della sua vita, mentre l’uomo che l’ha messo in questa posizione potrà godersi la sua libertà tra poco.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!