Massimiliano Morra vuota il sacco: la verità su Adua e Aresgate

Dopo la sua eliminazione dal GF Vip, Massimiliano Morra è pronto a vuotare il sacco. Racconta la verità su Adua Del Vesco e l’Aresgate.

Massimiliano Morra è stato recentemente eliminato dal “Grande Fratello Vip” e, da quando è uscito dalla Casa, si è tolto qualche sassolino dalla scarpa nell’intervista rilasciata a “Verissimo“, che andrà in onda su Canale 5 sabato 28 novembre.

LEGGI ANCHE -> Lele Mora rivela: Massimiliano Morra stava con un uomo per andare al GF

LEGGI ANCHE -> Gf Vip, Alba Parietti si scaglia contro la Elia e Massimiliano Morra

L’attore napoletano ha parlato a lungo con Silvia Toffanin durante la sua intervista a “Verissimo” ed ha vuotato il sacco del suo rapporto con Adua Del Vesco e Rosalinda Cannavò e della bufera mediatica del caso Aresgate, di cui si parla da mesi nei salotti televisivi. La casa di produzione Ares ha lanciato sia la carriera di Morra che della Del Vesco. L’attore ha ribadito che con la siciliana non c’è mai stato nulla di romantico e che era tutto costruito a tavolino per promuovere la loro fiction ma non ha nascosto di averci provato davvero con la collega.

LEGGI ANCHE -> GF Vip, Tommaso Zorzi e Massimiliano Morra: è di nuovo scontro

Massimiliano Morra, la verità su Adua e la Ares

Tra me e Adua non c’è mai stato nulla se non un’amicizia. Dopo la nostra finta relazione, l’ho corteggiata insistentemente perché mi ero molto legato a lei, ero quasi innamorato. Da parte sua c’erano dei segnali che mi facevano intuire che ci fosse un interessamento. Poi, per il mio eccessivo corteggiamento, la situazione è precipitata“, a dichiarato Massimiliano Morra. Poi, l’attore ha voluto chiarire la situazione con l’Ares Film, la casa di produzione oggi fallita che ha lanciato la sua carriera.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Nessuno mi ha obbligato. Il sistema mi ha consigliato di costruire una finta storia per promuovere la fiction in cui ero protagonista. Volevo solo diventare attore: non avevo neanche altre relazioni stabili perché non volevo distrarmi dal lavoro“, ha precisato Morra. Secondo lui la Ares l’ha creato dal nulla, poi però è stato allontanato senza conoscere i motivi: “Questo mi ha portato a un malessere interiore che mi ha provocato depressione e attacchi di panico“.