Le ultime parole di Maradona dette al nipote pochi secondi prima della morte

Diego Armando Maradona è morto ieri mattina, poco prima del malore fatale ha detto le sue ultime parole al nipote.

Ieri pomeriggio, intorno alle cinque, il quotidiano argentino Clarin ha annunciato la morte di Diego Armando Maradona. La drammatica notizia è stata subito rilanciata dai quotidiano nostrani, ma in un primo momento un po’ tutti abbiamo sperato che non fosse vero. Con il passare dei minuti abbiamo realizzato che la tragica informazione era certa e che uno dei più grandi, forse il più grande, calciatori di tutti i tempi era morto.

Leggi anche ->Maradona, l’ex Inter Ronaldo: “La tua eredità sarà eterna” – FOTO

Nelle ore successive abbiamo appreso, dall’autopsia effettuata sul corpo di Diego, che a causare la morte è stato un attacco cardiaco acuto. Il presidente argentino, poco dopo, ha annunciato tre giorni di lutto nazionale. Decisione che prova una volta ancora quanto il calciatore abbia rappresentato per il Paese sudamericano. In una nazione in cui il calcio è intrattenimento, sport, ma anche una via di fuga da una realtà economica complessa, Maradona è stato un faro di speranza per tutta la sua gente, colui che è riuscito a portare in alto il nome dell’Argentina.

Leggi anche ->Morte Maradona: lutto cittadino a Napoli, il messaggio di De Magistris

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le ultime parole di Maradona al nipote

Le condizioni di salute di Diego erano deficitarie già da qualche tempo. Lo scorso ottobre il campione argentino era stato sottoposto ad un intervento al cervello per la rimozione di un coagulo di sangue. L’operazione è andata per il meglio, ma Maradona era ancora in convalescenza nella sua residenza di Buenos Aires. Ieri mattina si era alzato normalmente ed era andato a fare colazione in cucina.

Diego ha mangiato qualcosa in compagnia del nipote Jhonny Esposito, ma dopo aver mangiato ha accusato un malore e gli ha detto: “Mi sento male”. Pensando che si trattasse di un malore passeggero, Diego si è andato a distendere a letto. Il nipote ha chiamato l’infermiera che ne seguiva il recupero, questa si è resa conto che il malore era grave ed ha chiamato un’ambulanza. I paramedici hanno cercato di rianimarlo, ma quando sono giunti era ormai troppo tardi.