Massimo Bossetti parla di Yara dal carcere: “Lei non l’ha mai avuta”

Massimo Bossetti ha parlato dal carcere, professando nuovamente la sua innocenza a 10 anni dalla scomparsa di Yara Gambirasio.

Sono oramai trascorsi 10 anni da quel drastico 26 Novembre 2020, il giorno della scomparsa di Yara Gambirasio. Il caso di cronaca nera ha tenuto l’Italia intera con il fiato sospeso per giorni e giorni, e tutti speravano nell’arrivo di una buona notizia e nel ritrovamento della ragazza. Purtroppo le cose sono andate diversamente e la procura ha avuto a che fare con un vero e proprio omicidio. Massimo Bossetti è l’uomo che è stato dichiarato colpevole, e adesso sta scontando in carcere la sua pena.

Leggi anche->Massimo Bossetti, la sorella cambia cognome: “Non riesco a nominare mio fratello”

Aveva soltanto 13 anni la piccola Yara, ed era una ginnasta di Brembate, in provincia di Bergamo. Quel 26 Novembre, di ritorno dal centro sportivo, è scomparsa misteriosamente senza lasciare alcuna traccia. Il suo cadavere è stato ritrovato casualmente soltanto 3 mesi dopo, il 26 Febbraio, da un aeromodellista, in un campo a Chignolo d’Isola. I sospetti riguardanti l’omicidio ricaddero tutti inizialmente sulla persona sbagliata. Soltanto nel 2014 la polizia ha incarcerato Bossetti, ritenuto ancora adesso come l’unico colpevole dell’omicidio.

Leggi anche->Omicidio Yara, Massimo Bossetti all’attacco: denunciati Ris e Polizia

L’uomo ha recentemente rilasciato alcune dichiarazioni, parlando dal carcere, dentro al quale è rinchiuso oramai da diversi anni. “Yara non ha avuto giustizia, io sono dietro le sbarre ma non sono il colpevole.” ha dichiarato Bossetti, ribadendo con fermezza la sua innocenza. Durante, ed anche dopo, il processo, Massimo non ha infatti mai confessato l’omicidio, gettando quindi sul caso, oramai chiuso, un velo di mistero.

Leggi anche->Massimo Bossetti, la moglie non si arrende: esperimento top secret per scagionarlo

“Io non voglio uscire per un cavillo, voglio uscire perché la perizia sul DNA dimostra che non sono un assassino.” ha continuato l’uomo per l’Adnkronos, parlando dalla cella di Bollate tramite il suo avvocato Claudio Salvagni.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Omicidio di Yara Gambirasio, parla Massimo Bossetti

In seguito alla condanna ad un ergastolo per omicidio, Massimo Bossetti continua a professarsi innocente. La scomparsa e il successivo assassinio di Yara Gambirasio hanno scosso l’Italia intera e rappresentano ancora un gigantesco punto di domanda. Il caso oramai è chiuso e Bossetti è stato dichiarato come unico colpevole grazie alle prove fornite dai test del DNA. Ancora adesso però, dopo ben 10 anni dall’omicidio, l’uomo ha ribadito la sua innocenza, e continua a chiedere a gran voce la libertà.