Covid, Macron autorizza i viaggi a Natale: boom di vendite di biglietti

Covid, Macron autorizza i viaggi a Natale: boom di vendite di biglietti online.

covid macron viaggi natale
Il presidente Emmanuel Macron all’annuncio del nuovo lockdown per la Francia (Foto di LUDOVIC MARIN/AFP via Getty Images)

Con l’appiattimento della curva epidemica di Covid-19 in diversi Paesi europei grazie alle misure di contenimento e ai nuovi lockdown leggeri (tranne in Austria dove è tornato il lockdown totale), ha reso possibile un allentamento delle restrizioni.

Francia e Regno Unito, tra i primi Paesi a introdurre una nuova forma di lockdown in Europa per contenere l’impennata di contagi, stanno per allentare le restrizioni.

Ieri sera, il presidente Emmanuel Macron ha annunciato la fine del lockdown in Francia. Non aveva nemmeno finito il suo discorso che i francesi si sono precipitati in massa a prenotare i biglietti per i viaggi a Natale. Ecco cosa è successo.

Leggi anche –> Ryanair, Michael O’Leary: “Fiducia nel vaccino, ripartenza estate 2021”

Covid, Macron autorizza i viaggi a Natale: boom nelle vendite di biglietti

Boom di vendite online dei biglietti del treno, ieri sera in Francia, appena il presidente Macron ha annunciato la fine del lockdown e la possibilità di viaggiare per Natale.

I francesi, appena il presidente ha fatto l’annuncio, si sono precipitati sui siti web di vendita dei biglietti online per accaparrarsi i posti in treno per partire per le vacanze. Lo hanno riferito fonti della SNCF, la società ferroviaria nazionale, che hanno detto che nel minuto successivo all’annuncio di Macron, sulla possibilità di tornare a viaggiare tra le regioni francesi, le vendite online dei biglietti dei treni sono aumentate del 400%.

Ieri sera alle 20.07, il presidente Macron aveva detto ai francesi che avrebbero potuto spostarsi di nuovosenza autocertificazione, anche da regione a regione, e trascorrere il Natale in famiglia“. Alle 20.08, un minuto, dopo c’è stato il boom nelle vendite dei biglietti del treno.

La SNCF aveva già previsto la corsa dei francesi all’acquisto dei biglietti, appena Macron avrebbe dato il “via libera”, e l’alta affluenza sui propri siti online e sulle piattaforme per l’acquisto online. Per questo motivo aveva già rafforzato il proprio personale per la gestione dei siti web e l’assistenza ai clienti, con l’aumento dei turni e degli straordinari dei propri dipendenti. Sono stati previsti turni straordinari anche per gli addetti agli sportelli.

Sono aumentate anche le prenotazioni delle auto a noleggio, mentre per i biglietti aerei sarà necessario aspettare ancora come si muoveranno gli altri Paesi europei. Nel frattempo, le compagnie aeree puntano sui test antigenici per incentivare la ripresa dei voli.

La voglia di viaggiare è veramente tanta e sicuramente questo è un buon segnale per la ripresa del turismo, appena i contagi diminuiranno e soprattutto dopo l’introduzione del vaccino.

Leggi anche –> I luoghi più remoti del mondo dove il coronavirus non è mai arrivato

Treni alta velocità TGV delle ferrovie francesi SNCF alla Gare de Lyon (iStock)