Pavia, consigliere comunale: “Vecchi morti di Covid? Selezione naturale”

Polverone a Pavia, il post del consigliere comunale Niccolò Fraschini: “Vecchi morti di Covid? Selezione naturale”, poi si scusa.

(Facebook)

Stanno facendo discutere in queste ore le parole di Niccolò Fraschini, un consigliere comunale di Pavia, eletto in area centrodestra con la civica Pavia Prima, il quale si è lasciato andare a esternazioni di dubbio gusto. In particolare, un suo post su Facebook sta scatenando il putiferio, nonostante i suoi tentativi di rettificare.

Leggi anche –> Coronavirus, Massimo Galli: “Preoccuparsi per Pasqua e la terza ondata”

Il consigliere comunale si è così espresso: “Sono nove mesi che non pensiamo ad altro, per salvare poche migliaia di vecchietti stiamo rovinando sul lungo termine la vita di un sacco di giovani. È il solito conflitto generazionale, tra garantiti e no”. Ha quindi aggiunto che “tutta questa vicenda ha dimostrato che ancora una volta che l’Italia dà la precedenza sempre e solo agli anziani”.

Leggi anche –> Vaccino Coronavirus, Speranza: “Campagna senza precedenti”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le scuse del consigliere Fraschini dopo il suo post

Il post che ha scatenato le polemiche si conclude così: “Adesso è tempo di cambiare il passo, di sacrifici ne abbiamo già fatti fin troppi, abbiamo già fatto due tentativi, direi che Conte e i suoi sgherri hanno la coscienza pulita: adesso si può riaprire e poi, ripeto, viva Darwin!”. Passa qualche ora e Fraschini è ovviamente costretto a rettificare: “Con grande chiarezza e senza alcuna ambiguità voglio chiedere scusa a tutte le persone che si sono sentite offese da ciò che ho scritto”.

“Chi ha scatenato questa polemica ha strumentalizzato le mie parole, estrapolandole dal contesto in cui erano state espresse” – ha aggiunto – “è sufficiente leggere ogni giorno i miei post per capire con chiarezza quali siano i miei veri pensieri sul Covid e sulle strategie per affrontarlo. Ho sempre affermato che per me tutelare gli anziani è doveroso, ma anche che questo non può avvenire sempre a spese dei più giovani, che sono ogni giorno penalizzati dai lockdown e che vedono a rischio il loro futuro”. Il giovane esponente politico ricorda di avere genitori di 70 anni e chiosa: “Non sono certo insensibile a questo tema”.