Alto Adige, negozi e scuole riaprono dal 30 novembre: l’annuncio

Il presidente della Provincia Autonoma di Bolzano, Arno Kompatscher, annuncia che in ALto Adige presto non ci sarà più alcuna zona rossa.

Arno Kompascher Alto Adige riaperture
Arno Kompascher Alto Adige riaperture Foto dal web

L’Alto Adige era finito sin dalla istituzione delle fasce di rischio di contagio in zona rossa. Adesso però la Provincia Autonoma di Bolzano non si troverà più in quella che è la classificazione più elevata di pericolo, per quanto riguarda i contagi oggi in Italia. Infatti la locale presidenza ha annunciato la riapertura di tutte le attività commerciali a tempo pieno. Ovviamente nel pieno rispetto delle regole vigenti allo scopo di contrastare l’epidemia in atto.

Leggi anche –> Morto per il virus a 36 anni, addio a Michele Izzo: lascia due figli piccoli

Arno Kompatscher, governatore della Provincia Autonoma di Bolzano, annuncia anche che gli studenti di prima media potranno tornare a scuola in presenza. Tutto questo avverrà a partire da lunedì 30 novembre 2020, mentre il successivo 4 dicembre ci sarà la riapertura totale anche di tutte le scuole medie presenti sul territorio. Le riaperture nel territorio bolzanino si rendono possibili a seguito dei progressi riscontrabili dai dati in materia di contagi registrati. Attualmente risultano esserci anche 3400 individui individuati tramite operazione di tracciamento e sottoposti tutti a regime di isolamento domiciliare. In Alto Adige si punta a riaprire del tutto anche le altre classi delle medie per la metà di dicembre.

Se vuoi conoscere tutte le notizie in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Ragazza con sindrome di Down guarita da cancro: morta di Coronavirus

Alto Adige, serve una decisione sugli impianti da sci

Ma se parrucchieri, ristoranti, bar, palestre ed altri esercizi riapriranno, Kompatscher chiede certezze per quanto riguarda le categorie degli imprenditori attivi nel settore turistico. In particolar modo per i gestori degli impianti di sci. Il governatore è consapevole del fatto che ci voglia maggiore chiarezza in tale ambito ed anche per il locale settore alberghiero. Ma è pur vero che occorre evitare quanto visto a più riprese nel corso di questo 2020, quando le piste sulle nevi hanno visto l’assalto dei fanatici della settimana bianca. In totale disprezzo delle regole di contenimento della pandemia. La Provincia Autonoma di Bolzano si confronterà con il Governo per intraprendere le migliori scelte possibili in merito.

Leggi anche –> Virus 23 novembre: dopo settimane, calano i positivi

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Arno Kompatscher (@arnokompatscher)