Italia, la vittoria contro la Bosnia vale più di una semifinale: tutti i vantaggi

Questa sera l’Italia di Mancini non si gioca solo la semifinale di Nations League, ma anche la top ten del ranking e tanto altro.

La convincente vittoria di Reggio Emilia contro la Polonia ha permesso agli azzurri di guardare con maggiore positività alla possibile qualificazione alle “Final Four” della Nations League. L’obiettivo è alla portata della Nazionale di Roberto Mancini con due risultati su tre nel caso in cui la Polonia dovesse pareggiare o vincere contro l’Olanda. Tuttavia la vittoria contro la Bosnia, questa sera, varrebbe ben più della semplice qualificazione alle semifinale della neonata competizione tra nazioni.

Leggi anche ->Alberico Evani: chi è l’allenatore che sostituisce Mancini in Nazionale

Il primo risultato della vittoria sarebbe il ritorno dell’Italia nella top ten del ranking Fifa, segnale che il lavoro svolto da mancini in questi ultimi anni ha riportato non solo entusiasmo ma anche risultati eccellenti. Fare parte delle migliori 10 al mondo non è una questione di solo prestigio, ma anche una condizione che ci conferisce alcuni vantaggi. Prima di tutto quello di essere teste di serie nei sorteggi per le qualificazioni al prossimo mondiale. Questo permette agli azzurri di avere un girone di qualificazione più agevole e dunque maggiori chance di qualificazione.

Leggi anche ->Euro 2020, completato il quadro delle partecipanti: i gironi e le avversarie degli azzurri

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Italia, tutti i vantaggi derivanti dalla possibile vittoria di questa sera

Ma i vantaggi di una qualificazione alle semifinali non si esauriscono a quelli elencati. Fare parte delle migliori 4, infatti, permette di essere inseriti in un girone di qualificazione da 5 invece che in un girone da 6, inoltre concede agli azzurri di avere un pass assicurato per i playoff. Questo significa che in caso di mancato primo posto nel girone di qualificazione avremmo in ogni caso la chance di giocarci il passaggio ai mondiali.

Ultimo vantaggio, ma non secondario, sarebbe quello di ottenere una candidatura ad una delle prossime competizioni per nazionali. L’Italia non ospita una grande competizione dal 1990 e un mondiale nel nostro Paese sarebbe un’occasione importante per il nostro calcio, anche per l’economia di tutta la Nazione. I motivi per vincere questa sera in Bosnia non mancano, adesso spetta agli azzurri tramutare la possibilità in successo.